Benvenuti a Castano

Era nell’ aria da anni. E quando finalmente è giunto il momento, l’operazione è stata fatta in grande stile, con concretezza, idee chiare e tempi ristretti. Un uno-due in quattro mesi, che porta la Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate ad allargare la propria zona di competenza a tutto il Castanese, grazie all’apertura della filiale di Buscate, che è attiva dallo scorso settembre e di cui abbiamo parlato nell’ultimo numero della Voce, e, ora, a quella di Castano Primo. L’appuntamento ufficiale con il taglio del nastro è fissato per domenica 17 dicembre, alle 11,30, nella piazza centrale di Castano, da dove ci si affaccia sulle vetrine dello stabile dell’Opera Pia Colleoni, in corso Roma: qui, infatti, in quello che il sindaco di Castano, Dario Calloni, ha definito «uno degli edifici più belli della nostra città», ha trovato casa la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. E come ormai è diventato usuale in occasione delle inaugurazioni delle nostre filiali, anche l’apertura di quella di Castano si svolgerà in un clima di grande festa, con un evento importante, per coinvolgere tutto il paese, dare il senso di una presenza e brindare al fatto che, da oggi, anche l’area del Castanese ha la sua banca locale: ovvero un partner per lo sviluppo dell’economia del territorio e un punto di riferimento importante per famiglie, associazioni e aziende. Due giorni di festa, dunque, organizzati per sabato 16 e domenica 17 dicembre, quando piazza Mazzini si trasformerà, vestendosi di nordico, per ospitare un classico mercatino di Natale. Una replica, se vogliamo, di quello tenutosi lo scorso anno a Castellanza.

In alto da sinistra lo staff al completo che "animerà" la filiale di Castano: Fabio Capone, operatore unico di Buscate, Daniele Uderzo, vicedirettore e responsabile Tutoli, Marina Buson, sportellista, Giuseppe Mercandelli, direttore della filiale di Castano Primo e Tiziano Ravagnani, responsabile Crediti.
In alto da sinistra lo staff al completo che “animerà” la filiale di Castano: Fabio Capone, operatore unico di Buscate, Daniele Uderzo, vicedirettore e responsabile Tutoli, Marina Buson, sportellista, Giuseppe Mercandelli, direttore della filiale di Castano Primo e Tiziano Ravagnani, responsabile Crediti.

Ma decisamente in più grande stile, sia per dimensioni sia per qualità dell’offerta. Saranno una decina, infatti, le casette di legno strabordanti di leccornie, addobbi natalizi, presepi, luci, candele e, naturalmente, calendari dell’Avvento. Nell’angolo meridionale della piazza, proprio a ridosso della nostra nuova filiale, nascerà anche un piccolo Rovaniemi, il borgo finlandese dove c’è la capanna dell’unico, vero Santa Claus. Babbo Natale, infatti, con sacchi strabordanti di giocattoli, aspetterà i bambini, il sabato e la domenica, davanti alla sua casetta, nell’atmosfera di un focolare, per regalare loro un dono con una settimana di anticipo rispetto alla Santa Notte e per scattare una suggestiva foto a ricordo dell’incontro. Con Babbo Natale ci saranno i folletti che, come ci racconta la leggenda, faranno la spola tra la fucina dei giocattoli e la magica capanna. A riscaldare l’atmosfera, un sottofondo musicale di canti di Natale e tazze fumanti di vin brulè, preparato e servito dai volontari dell’Aido di Castano Primo. Ma torniamo alla filiale, che da quando sarà operativa avrà anche il compito di coordinare il vicino sportello di Buscate. L’inaugurazione ufficiale, come da programma, si terrà la domenica mattina, dopo la messa in ricordo dei Soci defunti. E al taglio del nastro, assieme agli amministratori, ci sarà tutta la squadra dello sportello, che verrà presentata dal direttore generale della nostra Bcc, Paolo Innocenti. Vediamo di conoscerli, velocemente, uno ad uno. A partire dal neo direttore, Giuseppe Mercandelli, 47 anni, sposato, un figlio, che ha raccolto la sfida di guidare la nostra azione di espansione nel Castanese. Mercandelli proviene dal Credito Valtellinese e ha una lunga esperienza bancaria, maturata alle origini come promotore finanziario e poi consolidatasi in altre due banche. Ad affiancarlo, con il ruolo di vice direttore di filiale, ma anche di responsabile titoli, un castanese doc: si tratta di Daniele Uderzo, classe 1968, sposato, una figlia, che dal 1990 ha operato sulla piazza di Castano Primo, nella filiale dell’Unicredit. Sedici anni al servizio delle famiglie e delle imprese del territorio, dunque, che ora proseguono con la forza distintiva di una banca locale, la nostra Bcc, appunto. Proseguendo con la squadra, la gestione crediti è stata affidata a Tiziano Ravagnani, 35 anni, che dal 1997 lavora in Bcc. Ravagnani ha già avuto modo di prendere contatti con le realtà del territorio, visto che dallo scorso settembre ha operato nello sportello di Buscate. Come Fabio Capone, 26 anni, che dalla nostra filiale di Villa Cortese si era spostato, a settembre, in quella di Buscate. E lì, lui, continuerà ad esserci, visto che nel nuovo organigramma di Castano, Capone assume la qualifica di operatore distaccato allo sportello di Buscate. Le funzioni di operatrice dello sportello di Castano, infine, sono affidate a Marina Buson, che lavora nella nostra Bcc ormai da dieci anni e che, in precedenza è stata distaccata alla filiale di Legnano.

0 replies on “Benvenuti a Castano”