Addio MV, è della Harley

Harley-Davidson ha annunciato alla fine di agosto l’acquisizione della MV Agusta di Varese. La Casa americana ha acquisito il 100% delle azioni del Gruppo per un totale di 70 milioni di euro (108 milioni di dollari), comprensivo del pagamento di un debito bancario di circa 45 milioni di euro (69 milioni di dollari). Alla guida dell’azienda varesina è stato nominato Matt Levatich, 43 anni, in Harley-Davidson dal 1994. La MV Agusta (acronimo di Meccanica Verghera Agusta) fu fondata nel 1907 dal conte Giovanni Agusta. Nel 1948, sotto la direzione del figlio Domenico vide la luce la prima motocicletta. Da allora, e fino al 1976 (anno dell’ultima vittoria del campionato mondiale di motociclismo), l’Agusta ha inanellato 75 titoli iridati (38 piloti e 37 costruttori). Ancora oggi, la MV Agusta è la casa motociclistica più vincente e blasonata di sempre. Il suo nome è stato legato a quello di Giacomo Agostini che, da poco, è stato superato da Valentino Rossi nella classifica delle gare vinte. Il Gruppo aggiungerà alla produzione due serie di motociclette: una linea di moto sportive esclusive vendute con il marchio MV Agusta e una linea con il marchio Cagiva.

0 replies on “Addio MV, è della Harley”