Nell’opera d’arte risplendono i nostri valori.

«Melagrana: chicci lucenti, piccoli gioielli, colorata esplosione di vita». È questo il titolo dell’opera che arricchisce e abbellisce lo spazio centrale della nuova filiale di Busto Garolfo. Dalle importanti dimensioni di 3 metri per 1,90, si tratta di una tecnica mista su tavola realizzata da Doriano Scazzosi, classe 1960, artista di Busto Garolfo di fama internazionale, che nei suoi lavori predilige nature morte e composizioni floreali, eseguite perlopiù su tavola utilizzando colori acrilici, matite e pastelli.
«Già in era precristiana, la melagrana è simbolo di fecondità, di rigenerazione (diversi sono i miti greci che raccontano di questo frutto) e in Giovanni della Croce il succo della melagrana simboleggia la delizia, la dolcezza che l’anima riceve dalla conoscenza del Divino. Il Credito Cooperativo da sempre ha adottato questo frutto come simbolo. La scorza coriacea raccoglie al suo interno e protegge un’infinità di semi (i membri) per farli germinare, crescere uniti e dare frutti. La melagrana richiama il mutuo aiuto, l’unione delle forze, la solidarietà, il fare insieme, che è mezzo e forza per costruire una comunità». Così Doriano Scazzosi ha spiegato la scelta del soggetto.