Agenzia delle entrate: tutti i servizi che si possono chiedere con mail o pec

L'emergenza da Covid19 sta semplificando i rapporti tra aziende, cittadini e Agenzia delle Entrate. Vediamo assieme come.

L’Agenzia delle entrate ha semplificato le procedure per richiedere, anche tramite e- mail o PEC, alcuni servizi che normalmente vengono erogati presso gli sportelli degli uffici territoriali. Le imprese in possesso di PEC devono inviare le richieste preferibilmente tramite questo canale (è possibile così una più rapida trattazione della richiesta).

In via generale, il cittadino per avere un servizio presenta la richiesta via e-mail, PEC o tramite i servizi telematici dell’Agenzia e allega la documentazione necessaria, indicando i propri riferimenti per gli eventuali contatti successivi. Se il servizio richiesto è già offerto dall’Agenzia all’interno dell’area autenticata dei servizi telematici, gli utenti in possesso di credenziali per l’accesso (come intermediari, professionisti, società, eccetera) continuano a utilizzare lo stesso canale di comunicazione con l’amministrazione (per esempio il canale CIVIS).

Ecco l’elenco dei servizi ai quali si può accedere con mail o pec:

  • RICHIESTA DUPLICATO DEL CODICE FISCALE
  • CALCOLO BOLLO AUTO E CONTROLLO DEI PAGAMENTI EFFETTUATI
  • “CONTACT CENTER”: CORREZIONE DATI CATASTALI ONLINE CALCOLO DEL SUPERBOLLO
  • RICERCA CODICE IDENTIFICATIVO DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE
  • CALCOLO IMPORTI PER LA TASSAZIONE DEGLI ATTI GIUDIZIARI INTERROGAZIONE CONTRASSEGNI TELEMATICI
  • CALCOLO DELLE RATE – CONTROLLO AUTOMATIZZATO E FORMALE DICHIARAZIONI
  • VERIFICA RICEVUTA DICHIARAZIONE DI INTENTO VERIFICA DEL CODICE FISCALE
  • VERIFICA DELLA PARTITA IVA
  • PRENOTAZIONE APPUNTAMENTI
  • PRENOTAZIONE DI RICHIAMATA
  • RICERCA PROFESSIONISTI ABILITATI AL VISTO DI CONFORMITÀ