«Egregio il lavoro degli ultimi tre anni»

Pompea Ruggia, presidente della casa di riposo di Busto Garolfo

17Negli ultimi tre anni la nostra Bcc è stata assai vicina alla casa di riposo di Busto Garolfo. Una vicinanza dimostrata coi fatti e con l’importante sostegno economico dato sia ai progetti di socializzazione per gli ospiti sia agli interventi di sistemazione di alcune parti comuni e del giardino della nostra struttura. Onestamente, senza l’intervento deciso dal consiglio di amministrazione noi avremmo avuto grandi difficoltà per riuscire a programmare e attivare gli interventi di cui vi ho appena parlato. Mi auguro che i nuovi amministratori sappiamo prendere esempio da chi, negli ultimi tre anni, ha saputo comprendere, discernere e ascoltare i reali bisogni del territorio e delle sue comunità umane, per poi impegnarsi in significativi progetti, come quelli realizzati nella nostra casa di riposo. Vi chiedo, come è successo nel recente 16passato, di qualificare gli interventi della nostra banca su dei progetti di reale sostegno al territorio e di reale interesse per tutta la comunità. Mi rendo perfettamente conto che anche una banca non può avere risorse infinite e che, quindi, ovviamente, ogni decisione a sostegno di questo o di quel progetto implica contestualmente la scelta di non sostenerne degli altri. E comprendo che, spesso, le scelte che si fanno rischiano di essere impopolari e criticate aspramente, specie da coloro che rimangono privi del sostegno e del contributo economico della banca. Ma saper scegliere fa parte dei doveri e degli oneri di chi si assume il compito di amministrare questa banca.

0 replies on “«Egregio il lavoro degli ultimi tre anni»”