Consegnate le borse di studio al liceo Crespi

Con una cerimonia in forma ristretta, ma non per questo meno sentita, la Fondazione del liceo Crespi di Busto Arsizio ha consegnato le borse di studio ai suoi studenti più bravi. Sabato 8 maggio, si è ripetuta una tradizione che ha visto nuovamente la nostra Bcc protagonista. Obiettivo non solamente celebrare l’impegno dei giovani nello studio, ma soprattutto ricordare che «le borse di studio portano un “ritorno” di benefici per tutta la comunità», come ha sottolineato la vicesindaco di Busto Arsizio Manuela Maffioli.Accanto ai vertici della Fondazione Crespi, Lucia Marrese e Paola Grampa Ceccuzzi, è intervenuto il vicedirettore generale della nostra banca, Roberto Solbiati (a sinistra nella foto qui a destra), ex studente del Crespi: «Questa scuola – ha detto Solbiati – dà a chi la frequenta una marcia in più nei confronti del lavoro, della gestione delle relazioni personali e del porsi nel mondo». La tradizionale cerimonia si è tenuta in presenza solo per benefattori, autorità, premiati e familiari, con alcuni studenti fuori Busto Arsizio collegati in streaming. «I premiati sono studenti che meritano – ha aggiunto la dirigente scolastica del Crespi, Cristina Boracchi -, ma le borse rappresentano anche un sostegno al percorso scolastico dei nostri ragazzi: chi le offre compie un investimento sul futuro della città e del paese, e compie un gesto di responsabilità».Complessivamente sono state consegnate 26 borse di studio ad altrettanti studenti del triennio.
La nostra Bcc ha premiato: Francesca M. Mancuso, Letizia Mainini, Laura Strazzanti, Martina Maino, Emma Ferracini, Ranime Rifai e Giada Bettio.