Un nuovo nido inclusivo a Cardano al Campo

Dalla relazione nascono sempre buoni frutti. È il caso del nuovo asilo nido inclusivo della cooperativa sociale Il Seme di Cardano al Campo. Aperto fin dal settembre dell’anno scorso, è stato inaugurato ufficialmente lo scorso 29 aprile con una cerimonia in formato ridotto per la pandemia. E, tra le autorità, la cooperativa ha voluto l’intervento anche della nostra Bcc. «Ci conosciamo da tempo e abbiamo sempre lavorato bene insieme», ha ricordato il direttore della filiale di Busto Arsizio della nostra banca, Adalberto Tomasello (a sinistra nella foto sotto). «Questa mia presenza sancisce di fatto un rapporto che dura e che si basa sulla reciproca fiducia. Perché essere una Bcc significa anche questo: entrare in sintonia e trovare le giuste soluzioni alle necessità dei propri clienti». Parole rafforzate da Davide Gabbana, amministratore delegato de Il Seme. «Il progetto di riqualificazione degli spazi per dare vita a questo nuovo asilo nido inclusivo è stato condiviso con la Bcc. E insieme siamo riusciti ad attuarlo dando così vita a un progetto tanto innovativo quanto sfidante». Nato come servizio aziendale, il nido de Il Seme si è sempre più ampliato per rispondere alle richieste del territorio. Davanti alla necessità di nuovi spazi, la cooperativa ha voluto avviare una formula nuova: quella di mettere insieme bambini normodotati con bambini con disabilità, offrendo stimoli in un’età particolare e importante. «È un servizio che vogliamo mettere a disposizione di tutte le famiglie», ha sancito il presidente de Il Seme Enrico Aspesi prima del taglio del nastro con il sindaco di Cardano Maurizio Colombo e il parroco don Aldo Mascheroni.