13 giugno, il CCR in assemblea

Sono passati quasi 14 mesi dell’ultima volta in cui il Circolo Culturale e Ricreativo della nostra Bcc si è ritrovato in presenza. È stato un periodo lungo, difficile e complesso; un periodo però durante il quale non sono mancate le occasioni per i soci di sentirsi vicini e parte di un progetto comune. Adesso, stante le ordinanze regionali e i decreti ministeriali, si può tornare a ritrovarsi. E per il CCR il momento è quello dell’assemblea ordinaria dei soci che è stata convocata domenica 13 giugno, alle 10.30, nell’auditorium Don Besana della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. All’ordine del giorno, oltre all’approvazione del bilancio consuntivo 2020 e di quello preventivo per il 2021, c’è anche il rinnovo delle cariche sociali. «Ci siamo lasciati con l’assemblea del 23 febbraio dell’anno scorso, ultimo momento insieme prima di affrontare il lockdown, e ci ritroviamo ancora con l’assemblea», ricorda la presidente del CCR, Maria Carla Ceriotti. «Nel mezzo è passato ben più di un anno. Un periodo in cui siamo stati costretti a stare fermi con le nostre iniziative, a stare lontani per una pandemia che ha lasciato segni pesanti nelle nostre vite e nel nostro vissuto. La speranza di tutti è quella di superare questo momento e tornare a organizzare le nostre iniziative e le nostre uscite, molte sono quelle che abbiamo in cantiere e che, non appena sarà possibile, proporremo. La speranza è anche quella di non dimenticare quello che abbiamo vissuto. Non si tratta di voltare pagina, ma individuare gli elementi positivi con i quali ripartire. Lo spirito di questa assemblea è quello di rimettersi in moto, rimettere in movimento il CCR con un atteggiamento nuovo, per certi aspetti più consapevole – perché sappiamo la difficoltà dello stare a distanza -, ma anche e soprattutto capace di ricoprire il bello di stare e di progettare insieme facendo tesoro di quello che sono stati gli ultimi 14 mesi». L’assemblea si svolgerà nel rispetto di tutte le norme di sicurezza sanitaria.