Vent’anni di attività, buon compleanno CCR

Vent’anni di CCR. Il Circolo Culturale e Ricreativo della nostra in Bcc, in occasione del Natale, giovedì 13 dicembre ha festeggiato nell’auditorium Don Besana anche il suo compleanno. Con un viaggio per immagini sono stati ripercorsi gli eventi e le iniziative promossi in due decenni e uniti da due elementi: «La cooperazione, ovvero il lavorare insieme, termine che prendiamo in prestito dalla nostra Bcc e che sta a significare quanto la presenza della banca sia stata sempre un punto fermo nella storia del CCR», ha detto il presidente del CCR Maria Carla Ceriotti durante la serata. «E la volontà – e la capacità – di creare occasioni di crescita sotto i profili umano, sociale e culturale che si è concretizzata nelle molte iniziative organizzate. Facendo una stima probabilmente in difetto, il CCR in 20 anni si è fatto promotore di oltre 500 appuntamenti, con una programmazione che con il tempo è cresciuta e si è ampliata », arrivando fino al recente viaggio in Myanmar. I primi semi del CCR furono piantati nel 1997 in occasione del centenario di fondazione della Bcc, per concretizzarsi nel febbraio del 1998 con la costituzione dell’associazione. «Da allora abbiamo fatto molta strada grazie ad un direttivo e ai numerosi soci che si adoperano nell’organizzazione e nella predisposizione delle iniziative», ha concluso Ceriotti. «Ma soprattutto grazie al continuo sostegno del Consiglio di amministrazione della Bcc e del suo presidente Roberto Scazzosi che nel CCR ha indicato il braccio operativo della banca per trasmettere i valori del Credito Cooperativo».

 

I prossimi appuntamenti

24 gennaio

Serata dedicata alla presentazione del viaggio in Uzbekistan. Dal 26 aprile al 3 maggio il Circolo Culturale e Ricreativo propone infatti il tour del Paese più ricco di storia fra tutte le repubbliche dell’Asia centrale. Qui infatti si trovano alcune delle città più antiche del mondo e da qui passava la leggendaria Via della Seta. Inizio alle 21.

3 febbraio

Andare alla scoperta della galleria Vittorio Emanuele II di Milano. Una giornata dedicata ad uno dei gioielli milanesi che dopo l’intervento di restauro, avvenuto in occasione di Expo, è tornato all’originario splendore. La visita guidata prevede un particolare focus sull’ottagono, ovvero lo spazio sormontato dalla cupola, e la salita all’Highline Galleria: dalla passerella lunga 250 metri che è sospesa sui tetti della galleria è possibile ammirare lo skyline di Milano e, nelle giornate limpide, allungare lo sguardo fino alle Alpi. Prima del rientro è previsto l’aperitivo.

24 febbraio

Assemblea ordinaria dei soci alle 10.30 nell’auditorium Don Besana a Busto Garolfo. All’ordine del giorno l’approvazione del consuntivo 2018 e del preventivo 2019 e la presentazione del programma delle iniziative di quest’anno.