Il CCR in attesa dell’assemblea

Un altro anno è cominciato. E purtroppo, per il nostro Circolo Culturale Ricreativo come per tutti noi, con ben poche novità rispetto a come si è chiuso il 2020. Questo è il periodo nel quale, di solito, su La Voce la presidente del CCR Maria Carla Ceriotti, presenta “l’agenda dell’anno”, il calendario degli eventi programmati, facendoci un po’ tutti sognare, raccontandoci di mete esotiche e lontane o di iniziative innovative e meritorie. Non questa volta. Il perdurare della crisi sanitaria impone il mantenimento del blocco delle iniziative. Non ci sono alternative, perché così prevedono le norme, perché così è giusto, nel rispetto della sicurezza di tutti.
«Vale anche per l’assemblea annuale ordinaria (nella foto sopra, l’assemblea 2020, ndr), per l’approvazione del Bilancio», osserva Maria Carla Ceriotti, perché «le regole attuali non consentono, per il rischio assembramenti, lo svolgimento di incontri pubblici. La sospensione delle riunioni, ad oggi, è prevista sino al 30 di aprile, il CCR informerà i soci di ogni ulteriore novità vi fosse sull’argomento».
Tutto sospeso, con un’unica eccezione: è infatti in chiusura, il prossimo 28 febbraio, il bando per partecipare ad “Arte e solidarietà”, il concorso fotografico dei Lions di Parabiago, che ha come obiettivo aiutare ragazzi in difficoltà; è organizzato in collaborazione con il CCR e la nostra Bcc. Le quote di iscrizione, che per i soci del CCR sono a carico Circolo Culturale, saranno interamente devolute al progetto ALL-Educando di So.LE, progetto di sostegno ai più giovani, nel loro percorso di educazione, attraverso lo sport. Il concorso fotografico, che abbina i concetti di arte e solidarietà, vuole porre l’accento su due aspetti: avere uno sguardo positivo sulla realtà, concentrandosi sul bello, da un lato e la necessità, dall’altro, di dare risposte concrete a quei nuovi bisogni che la pandemia ha acuito.
Una bella iniziativa, a dimostrazione del fatto che, comunque, il nostro CCR non si ferma mai, e continua a pensare a progetti ed eventi di valore, nella speranza di tornare tutti quanti, presto, a una serena normalità.