Il CCR chiude un anno intenso

È stato un anno veramente inteso quello che il Circolo Culturale e Ricreativo della nostra Bcc si appresta a chiudere. Sono state oltre 30 le iniziative messe in programma nei 12 mesi (quasi una ogni dieci giorni), tutte capaci di coinvolgere molte persone e dare sempre degli spunti per riaffermare la vicinanza al territorio della nostra banca. Diversi sono stati i viaggi proposti – non certo ultimi, quello che ha portato i soci e gli amici del CCR a Biella, con sosta a Casa Menabrea e visita al Ricetto di Candelo, lo scorso 19 ottobre e la tre giorni dedicata a Matera, Bari e Altamura a fine novembre -; molti anche gli appuntamenti che si sono svolti nell’auditorium Don Besana della nostra Bcc. «Abbiamo confermato e rafforzato l’impegno per dare voce alla prevenzione e proseguito lungo la strada per valorizzare il territorio che ci circonda, non solamente dando continuità agli appuntamenti di “Il territorio racconta la storia”, ma andando anche direttamente a visitare i luoghi; come ad esempio per la Torre Colombera e il Museo Sutermeister di Legnano. Tutto questo è stato possibile grazie alla fattiva collaborazione con la nostra Bcc; un ringraziamento al presidente Roberto Scazzosi e a tutto il cda», ricorda la presidente del CCR Maria Carla Ceriotti. «In attesa di chiudere l’anno a Roma, con il tradizionale brindisi, e dare vita al nuovo programma per il 2020, attendiamo tutti i soci e gli amici per il nostro tradizionale scambio di auguri, giovedì 12 dicembre in Don Besana». Il CCR sarà inoltre presente ai concerti di Natale che si svolgeranno domenica 15 dicembre a Buguggiate e venerdì 20 e domenica 22 dicembre a Busto Garolfo. Conclude: «Sarà l’occasione di farci gli auguri e di rinnovare il nostro impegno a favore della cultura e della socialità».