La forza di un giovane gruppo sostiene la voglia di crescere

12Sono in sei. Giovani e forti, il più “anziano” è della classe 1964. Assieme gestiscono la filiale di Legnano. E’ una filiale che, sebbene sia nata da poco, ha un cuore antico. Quello che da sempre contraddistingue l’operato della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate: un cuore fatto di solidarietà e mutualismo. Nei valori tradizionali crede molto il nuovo direttore, Domenico Bandera, arrivato in aprile, che vuole continuare e, ovviamente, arricchire con la propria esperienza personale l’opera del suo predecessore, Alberto Cardani, passato a un incarico di responsabilità nella sede centrale di Busto Garolfo. “Voglio continuare sulla linea che Cardani ha portato avanti con successo fino ad ora –spiega Bandera, appena passato dalla direzione di Villa Cortese a quella di Legnano –, come dimostrano i lusinghieri risultati che sono stati raggiunti in questi anni”. La raccolta diretta e quella indiretta hanno fatto segnare un + 8,5% e gli impieghi un + 20,18% nel solo 2002. “Fondamentale è stata la squadra che in questi anni Cardani è riuscito a creare e che io voglio mantenere -continua Bandera-. I traguardi raggiunti, infatti, lo sono stati grazie al contributo di tutti. Il lavoro di team è quello che paga. Volendo fare un esempio calcistico, si potrebbe dire che la squadra di Legnano ha comprato degli stranieri e, nel contempo, ha fatto crescere il personale locale. E’ così che si vince il campionato”. Legnano è una piazza atipica rispetto alle sedi storiche. A fare la parte del leone non sono i privati, ma la clientela corporate: il business. Si tratta soprattutto di piccoli imprenditori, artigiani e commercianti, che hanno scelto la nostra Bcc per le condizioni praticate, che non sono paragonabili a quelle degli istituti di credito privati. 13Per loro stessa natura, le Banche di Credito Cooperativo sono banche vicine, banche che ascoltano, pronte ad accogliere, a rispondere, a risolvere i problemi in maniera non burocratica e all’insegna della qualità. “Per noi – spiegano alla filiale di Legnano – i clienti sono persone. E non numeri, come sovente accade nelle grandi strutture bancarie. Tutti i nostri correntisti hanno la stessa importanza. Manteniamo rapporti personali e diretti con ognuno di loro. Siamo sempre pronti a rispondere, anche telefonicamente, alle esigenze di ognuno. Questo è il motivo fondamentale per cui in molti ci hanno preferito alle grosse strutture. E se pensiamo che nella sola Legnano ci sono più di 35 sportelli bancari, il risultato non è da poco”. I principi ispiratori della nostra azione e i valori di riferimento sono gli stessi da più di cent’anni: creare ricchezza e benessere per le comunità locali, favorire la partecipazione di tutti alla vita economica, privilegiando le famiglie e le piccole e medie imprese, promuovere l’accesso al credito ed investire in opere di sviluppo e innovazione, contribuire alla parificazione delle opportunità, creando una realtà locale solida e coesa. “La mission che la nostra Bcc si propone -conclude Bandera- è quella di diventare un efficace strumento di sviluppo dell’economia locale, di essere riconosciuta come partner finanziario del territorio e, in generale, di accrescere il benessere delle popolazioni insediate nell’area di competenza. E i risultati raggiunti finora all’ombra dell’Alberto da Giussano, nonché il numero dei soci in continuo aumento, confermano che la nostra azione è efficace”.

 

0 replies on “La forza di un giovane gruppo sostiene la voglia di crescere”