Baff 2010, la nostra Bcc una «banca protagonista»

Anche quest’anno la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate si è aggiudicata il titolo di “banca protagonista” al Busto Arsizio Film Festival, che si è svolto dal 20 al 27 marzo 2010. Durante la serata conclusiva della kermesse cinematografica, il presidente della nostra Bcc, Lidio Clementi, è salito sul palco del Teatro Sociale di Busto Arsizio per consegnare il premio alla migliore attrice, uno dei titoli più prestigiosi e ambiti. Del resto, la nostra banca fin dall’inizio ha creduto nel progetto nato dalla Busto Arsizio Film Commission, diventando uno dei soci fondatori e sostenendo anche i suoi sviluppi, come l’istituto cinematografico Michelangelo Antonioni. 33Il presidente Clementi ha consegnato il premio a Kaltoum Boufangacha per l’interpretazione nel film “La Straniera”, diretto da Marco Turco. La ragazza, olandese e figlia di genitori marocchini, si è misurata con un’interpretazione in un ruolo forte e drammatico, quello di una prostituta coinvolta in un difficile rapporto d’amore con un altro immigrato arabo a Torino. Il film, che ha anche incassato il premio per il montaggio e quello assegnato dal pubblico, racconta la storia d’amore mancata tra un architetto arabo, Naghib, perfettamente integrato e una sua connazionale, Amina, costretta a prostituirsi perché sola e clandestina.

 

La pellicola è tratta dal primo romanzo di Tawfik Younis “La straniera”, con il quale lo scrittore turco ha vinto numerosi premi, fra cui, nel 2000, il Grinzane Cavour come miglior autore esordiente. Durante la premiazione non sono mancati i ringraziamenti da parte degli organizzatori del concorso cinematografico alla nostra Bcc per il continuo sostegno alla manifestazione e l’apporto dato nel contribuire non solamente a far affermare il BA Film Festival in ambito nazionale e internazionale, ma anche per l’azione costante di sostegno alla cultura. Tornando all’ottava edizione del BA Film Festival, il premio al miglior Film è andato a “East West East” del regista albanese Gjergj Xhuvani, una parabola dolceamara come la vita sulla caduta del regime nazionalcomunista d’Albania vista da una sparuta pattuglia di ciclisti spediti all’Ovest per una gara, e che si troveranno a vivere picaresche avventure per rientrare in patria, ovviamente, pedalando. 34Per la miglior Opera Prima è stato premiato Marco Chiarini per “L’uomo fiammifero”; Felice Farina ha vinto la miglior regia per “La fisica dell’acqua” e il premio del miglior attore protagonista è stato assegnato a Massimo Poggio per “Il compleanno” di Marco Filiberti. Il premio alla carriera è andato invece a F. Murray Abraham. Stella della serata conclusiva la giovane nipote di uno dei pilastri della storia del cinema, Oona Chaplin. Figlia di Geraldine Chapline e nipote di Oona O’Neill, che si è fatta notare per la sua bellezza e il carattere esuberante, soprattutto nel dopo Festival al Melograno. L’edizione 2010 del Baff è stata caratterizzata dai premi assegnati a pellicole straniere, ma anche dalle importanti iniziative collaterali che sono state organizzate. In particolare c’è stato un ampio coinvolgimento delle scuole ed è approdata persino in carcere. Complessivamente, tra Busto Arsizio, Gallarate, Olgiate Olona, Cassano Magnago e Legnano nella settimana del Festival sono state proposte 23 proiezioni con nove film in concorso. Quasi 6mila gli spettatori che si sono lasciati appassionare dalla “magia del cinema” -come l’ha definita il presidente del Baff, Gabriele Tosi- e hanno seguito la manifestazione in ogni suo passo. Si è così conclusa quella che, sempre il presidente Tosi ha definito una delle migliori edizioni del Baff, “che con gli anni si sta costruendo, anno dopo anno, un nome e una solidità”. Grazie anche al contributo della nostra Bcc.

0 replies on “Baff 2010, la nostra Bcc una «banca protagonista»”