A Busto Arsizio premiati i giovani talenti

La nostra Bcc è salita sul palco del teatro Manzoni di Busto Arsizio per le premiazioni dei giovani talenti della Junior Chamber International di Varese. Come ogni anno, l’associazione mondiale di leader, imprenditori e professionisti, che raccoglie giovani dai 18 ai 40 anni – con oltre 200mila soci attivi e un milione di ex soci-, in collaborazione con il Lions Busto Arsizio Host, ha scelto alcuni giovani che hanno «contribuito al progresso dei nostri tempi». Il Toyp (The outstanding young person) è infatti il riconoscimento che viene conferito a cinque persone tra i 18 e i 40 anni (esclusi i soci Jci) che si sono particolarmente distinti nelle loro azioni. Martedì 16 marzo, la presidente europea della Jci, Chiara Milani, ha premiato i vincitori della provincia di Varese per il 2010. Il responsabile della filiale di Busto Arsizio della nostra Bcc, Fausto Bortolus, è stata chiamata sul palco a premiare il Toyp Varese 2010 nella categoria “crescita personale”: premio che è stato consegnato a Daniele Cassioli, 24enne di Gallarate, non vedente. Questa la motivazione: «Per la grinta e l’energia che lo hanno accompagnato in ogni sfida, dall’università alla passione per lo sci nautico, sempre alla ricerca di Tettamanti vince il concorso Legnano Arte Oltre trecento adesioni provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che, ogni anno, aumenta il suo prestigio e la qualità dei lavori presentati. Stiamo parlando di Legnano Arte, il concorso di pittura organizzato dall’associazione di Legnano “Centro d’Arte Antonello da Messina” in collaborazione con la nostra Bcc, giunto alla sua settima edizione. Le premiazioni si sono svolte domenica 18 aprile, negli spazi di via Bainsizza, a Legnano. La giuria non ha avuto scelta facile nel decretare il vincitore perché, come spiegano gli organizzatori, «ogni opera presentata avrebbe meritato di vincere un premio o un riconoscimento». Ma, come sempre accade nelle competizioni, qualcuno l’alloro del vincitore lo deve pur indossare sulla testa. L’edizione 2010 del concorso Legnano Arte è dunque andata a Mario Tettamanti, artista di Olgiate Comasco. E alla nostra Bcc, da sempre partner del concorso e delle attività dell’associazione, il presidente Santo Nania ha voluto dedicare un particolare omaggio: «Un segno di ringraziamento per la vicinanza sempre dimostrata -ha detto-. In Bcc sono stato accolto come una persona che opera per il territorio; la stessa finalità di questa banca che, sostenendo la nostra manifestazione, ci ha riempiti di orgoglio». Al presidente della nostra Bcc, Lidio Clementi, il Centro d’Arte legnanese ha regalato un ritratto realizzato da Simone Nania, figlio del presidente Santo; un omaggio inaspettato per Clementi che si è detto profondamente emozionato per la bella sorpresa. «Abbiamo 113 anni di storia alle nostre spalle e da vent’anni siamo presenti a Legnano con il nostro modo di operare – ha ricordato Clementi-. Siamo vicini al territorio e per il territorio vogliamo continuare a fare. L’arte è una componente importante e un elemento di qualità per questa zona». Alla cerimonia di chiusura sono intervenuti anche gli assessori dei Comuni di Legnano, Rescaldina e San Vittore Olona, rispettivamente Giovanni Grassi, Maira Cacucci e Giacomo Agrati, oltre a un numeroso pubblico interessato a vedere le opere e a congratularsi con il vincitore. Nella sezione pittura, vinta da Tettamanti, Mariangela Tirnetta, di Legnano, si è classificata al secondo posto, mentre Augusto Serasi di Somma Lombardo al terzo. Per quanto riguarda gli acquerelli, sono stati premiati i lavori di Enrica Berardi di Torino. nuovi traguardi, perché un campione lo si riconosce dalla capacità di non accontentarsi mai, confermando così che la personalità umana è la più preziosa delle ricchezze». «Sono onorato di premiare questo giovane che ha raggiunto traguardi importanti -ha detto Bortolus dal palco-. La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, nel sottolineare la propria differenza, è sempre vicina al mondo dei giovani, sostenendo iniziative che possono valorizzarli». Cassioli, che si è laureato all’Università dell’Insubria, è stato campione europeo di sci nautico nelle discipline slalom, dove ha fatto segnare il record mondiale, e figura. Il Toyp 2010 per la “cultura” è stato assegnato ad Alberto Lodoletti, pianista 31enne di Busto Arsizio. La categoria “volontariato” è stata vinta da Simona Pantalone, 39enne di Castellanza, fondatrice di Aima-Child, associazione italiana malformazione di Chiari; un’associazione con la quale la nostra Bcc ha collaborato l’anno scorso. «Esprimo un sentito grazie alla Bcc -ha detto la Pantalone- per l’opportunità che ha dato ai medici del territorio di partecipare a corsi di formazione su questa sindrome».

0 replies on “A Busto Arsizio premiati i giovani talenti”