Sgravi fino a 8 mila euro per chi assume laureati o dottorati eccellenti

Il beneficio è previsto a favore dei datori di lavoro privati che effettuano entro il 31 dicembre 2019 assunzioni a tempo indeterminato.

Lo stato mette a disposizione 50 milioni di euro per il 2019 e 20 per il 2020 per chi assume giovani laureati o dottorati eccellenti. I giovani laureati devono aver avuto una carriera universitaria brillante e finita da poco. Devono avere la laurea magistrale, ottenuta nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 30 giugno 2019 con la votazione di 110 e lode e con una media ponderata di almeno 108/110. E devono aver conseguito il titolo entro i 30 anni di età.
Oppure devono aver conseguito un dottorato di ricerca, ottenuto nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 30 giugno 2019 e prima del compimento del trentaquattresimo anno di età.

L’agevolazione prevede lo sgravio totale annuale dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, entro il limite massimo di 8 mila euro per ogni assunzione effettuata. La durata è di 12 mesi a decorrere dalla data di assunzione, che comunque deve essere effettuata entro il 31 dicembre 2019. L’agevolazione spetta ai datori di lavoro privati, di conseguenza anche ai soggetti che non rivestono la natura di impresa.