Microfinanza Campesina-Convegno Solidale

“Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina?”. Questo il titolo del convegno organizzato da Federcasse, che si è svolto lo scorso 11 aprile a Roma, per fare il punto sulle forme di cooperazione della microfinanza campesina a 10 anni di distanza dalla nascita di Codesarollo (l’organizzazione delle oltre 800 banche di villaggio sulle Ande ecuadoriane). Il Convegno, coordinato dal caporedattore di «Famiglia Cristiana», Alberto Bobbio, ha visto la partecipazione e gli interventi di 18 banchieri “campesini” in visita in Italia presso le sedi e le istituzioni del Credito Cooperativo. Obiettivo: disegnare un possibile percorso di sviluppo sostenibile per il continente latino americano, dove il microcredito e l’utilizzo equo e corretto delle finanze popolari possano svolgere un ruolo di primo piano. L’esperienza del progetto “Microfinanza Campesina” del Credito Cooperativo in Ecuador, ne è il testimone più attendibile: 160 Bcc coinvolte e un plafond di finanziamenti che ha superato i 20 milioni di dollari a favore di circa 70 mila famiglie di contadini. Interventi erogati sotto forma di linee di finanziamento a tasso agevolato (4-5%); donazioni di enti del Credito Cooperativo e di altri soci privati a sostegno della capitalizzazione di Codesarrollo (circa 1,5 milioni di dollari); donazioni di enti del Credito Cooperativo a sostegno di progetti di diverso tipo (formazione, agricoltura) per un investimento di circa 600 mila dollari. «Sono le “finanze popolari” a segnare possibili percorsi di sviluppo dei paesi poveri -ha detto Bepi Tonello, presidente di Codesarollo- . Per “finanza popolare” si intende un percorso tecnico e culturale che valorizza il risparmio dei poveri. E attraverso la valorizzazione del risparmio innesca processi virtuosi di crescita». Oggi in Ecuador, il sistema delle Casse rurali raccolte nel Codesarrollo conta un milione e 200 mila Soci.

0 replies on “Microfinanza Campesina-Convegno Solidale”