La musica lirica apre gli eventi del 2009

Dopo la musica sacra, quella operistica; il bis della Bcc non è necessariamente ripetersi, ma esplorare strade nuove, anche se con la certezza del risultato. «Dopo il grande successo della rassegna organistica (ultimo appuntamento il 31 gennaio in San Giulio a Castellanza) proponiamo al pubblico pagine del grande repertorio operistico italiano -spiega Enrico Raimondi, organista dell’ensemble Amadeus e protagonista dei concerti nelle chiese del territorio-. Abbiamo programmato una stagione lirico sinfonica con un occhio ai cori, alle arie e alle sinfonie d’opera più amati». Cinque le tappe della stagione, ospitate nei teatri e nelle chiese del territorio, da fine gennaio a maggio; dal concerto della Candelora a Legnano a quello dell’Ascensione a Busto Arsizio, passando per Cassano Magnago, Castellanza e Castano Primo. «Stiamo coprendo tutto lo spettro musicale -dice il presidente Lidio Clementi-: dalla musica da camera alla sacra, dai cori alla lirica. Un’offerta, quella culturale, che andiamo continuamente arricchendo, perché il nostro territorio è sempre più esigente. Del Resto anche una proposta musicale così variegata è una forma di ricchezza ». Si potranno ascoltare, nell’esecuzione dell’Ensemble Amadeus diretta dal maestro Marco Raimondi, il va’ pensiero, la marcia trionfale dell’Aida, la donna è mobile, nessun dorma in cinque programmi sempre diversi: quindi neanche uno da perdere. L’ingresso è libero.

0 replies on “La musica lirica apre gli eventi del 2009”