Nel parco Bosisio a Lonate c’è un nuovo parco gioco inclusivo, adatto anche ai portatori di Handicap

Il progetto ha beneficiato di un contributo di 25mila euro dalla Regione Lombardia

Il Comune di Lonate Pozzolo ha ottenuto un finanziamento di venticinquemila euro per la realizzazione di un parco inclusivo. Il progetto. presentato dall’Assessorato ai Servizi Sociali unitamente all’Assessorato ai Lavori pubblici, è stato giudicato meritevole del contributo di Regione Lombardia.

Il Parco Bosisio è stato così riqualificato, creando uno spazio gioco accessibile e a misura, pensato e adattato per favorire la socialità, la condivisione e l’incontro tra i bambini.

La purezza e la magia dei bambini sta tutta nella capacità di andare oltre differenze, complicazioni e ostacoli che sono invece tipici del modo degli adulti di vedere le cose. E il gioco è, per sua natura, sintesi di questa semplicità. Questo perché il gioco annulla le differenze ed è quanto mai inclusivo, capace di unire i piccoli nel loro mondo di fantasie e invenzioni: saprà farlo ancora di più a Lonate Pozzolo, dove è installata una nuova area di giochi inclusivi nel parco Bosisio.

«E’ importante che nel nostro comune ci sia un’area giochi inclusiva perché essa è uno spazio dove i bambini con disabilità fisiche o sensoriali o con problemi di movimento, possono giocare e divertirsi in sicurezza, insieme a tutti gli altri. Per gioco inclusivo, infatti, si intende un’attrezzatura che può essere utilizzata da una vasta gamma di utenti aventi diverse abilità, senza adattamenti particolari, senza progettazioni speciali. Molte persone detengono un livello di piccola o media disabilità che non richiede una progettazione radicale come quella per utenti su sedia a rotelle. La differenza tra una giostrina inclusiva ed una  per disabili parte dall’idea di permettere ai bambini di divertirsi assieme, senza barriere e senza divisioni. I parchi giochi inclusivi consentono l’abbattimento delle barriere architettoniche, tutto studiato per consentire ai piccoli con diverse abilità di giocare ed imparare assieme ai propri amici, fratelli e genitori. Proprio in quest’ottica il Parco Bosisio è stato riqualificato creando uno spazio gioco accessibile e a misura, pensato e adattato per favorire la socialità, la condivisione e l’incontro tra i bambini».