Prevenzione, in prima linea con l’unità mobile della LILT

La prevenzione è un tema sempre di grande interesse. E la tappa che l’Unità mobile della LILT – Lega italiana per la lotta ai tumori – ha fatto a Busto Garolfo lo ha dimostrato. In occasione della “Settimana nazionale per la prevenzione”, per l’ottavo anno consecutivo la nostra Bcc ha promosso il tour della prevenzione della LILT, con l’Unità mobile che ha sostato per tutta la giornata del 18 marzo nel piazzale antistante la propria sede. Sono state fatte più di 130 visite dal personale specialistico della LILT. «Per la prima volta, è stata proposta la possibilità di scegliere tra quattro visite: alla cute, ovvero l’analisi dei nei, al cavo orale, al seno e alla prostata», afferma Anna Daverio, referente della sezione di Legnano della LILT. «Considerando che solitamente tra gli uomini c’è una maggior diffidenza, possiamo considerare le 20 visite fatte alla prostata un enorme successo dell’iniziativa». Il messaggio lanciato quest’anno è stato quello dell’educazione ad una sana alimentazione. Non a caso, l’olio extravergine di oliva è il testimonial storico dell’iniziativa LILT, perché componente della dieta mediterranea promossa a pieni voti dagli studi epidemiologici in quanto in grado di proteggere dal rischio di contrarre un tumore.

0 replies on “Prevenzione, in prima linea con l’unità mobile della LILT”