Marchio doc mondiale sul marmo del Papa

Quella posata a Cassano Magnago è la prima statua nel mondo “certificata doc” dal Consorzio del marmo artistico del distretto lapideo di Carrara, che certifica che la statua è stata realizzata con vero marmo di Carrara, estratto dalle cave delle Alpi Apuane in Lunigiana. Già probabilmente attive nella cosidetta “Età del Rame”, ovvero 3/4mila anni prima di Cristo, le cave toscane hanno conosciuto un incredibile sviluppo sotto l’impero Romano, i cui architetti e artisti chiamavano il marmo bianco di Carrara “marmor lunensis” e l’hanno reso universalmente noto come uno dei marmi più pregiati del mondo. Il marmo è una roccia metamorfica (“nasce”, grazie alle forti pressioni e alle alte temperature, dalla trasformazione delle rocce sedimentarie ed eruttive), composto prevalentemente di carbonato di calcio. Il basso indice di rifrazione della calcite, che permette alla luce di “penetrare” nella superficie della pietra prima di essere riflessa, conferisce a questa roccia una speciale e tipica luminosità. E questa caratteristica è accentuata soprattutto nel marmo bianco di Carrara, da sempre scelto per le opere più importanti e prediletto, ad esempio, dal celeberrimo artista e scultore Michelangelo Buonarroti.

 

PRESS BOX

63

0 replies on “Marchio doc mondiale sul marmo del Papa”