La Legnano Night Run cresce ancora

Oltre 2.500 partecipanti hanno animato la quattordicesima edizione della stracittadina accanto al CAI legnanese e al Comune, la nostra Bcc si conferma partner d'eccellenza

In 14 anni non ha mai smesso di crescere. Capace di coniugare sport e divertimento, socialità, solidarietà e un clima di grande festa, la Legnano Night Run si è confermata la manifestazione podistica regina della città del Carroccio. E la nostra Bcc, ancora una volta, si è schierata al fianco del Cai legnanese e dell’amministrazione comunale nell’organizzare una kermesse che, di anno in anno, ha saputo sempre sorprendere.
In oltre 2.500 si sono presentati venerdì 14 settembre al castello di Legnano per la Night Run 2018 richiamati dal fascino di una manifestazione per grandi e piccoli, atleti o semplici appassionati. Oltre alla Junior Run dedicata ai bambini e alla tradizionale corsa da 7,5 km, la vera e propria novità è stato lo Street Workout: 4 km di cammino indossando delle cuffie illuminate per ricevere le indicazioni degli esercizi da eseguire e ascoltare musica e spiegazioni sulla città. «È stata una grande festa dello sport», ha commentato il presidente della nostra Bcc Roberto Scazzosi presente alla  manifestazione insieme con il vicepresidente vicario Mauro Colombo, i consiglieri Giuseppe Barni e Danila Battaglia e il presidente del collegio sindacale della nostra banca Gian Franco Sommaruga. «Siamo onorati di essere nuovamente partner, confermando così quello spirito di vicinanza e sostegno al territorio che caratterizza il nostro essere banca di credito cooperativo ».
Tra i bambini il podio è stato tutto legnanese: primo Davide Canino di 10 anni, seguito da Nicola Perego di 13 anni e terzo, Achille Pietrosemoli di 9 anni. Nella tradizionale Legnano Night Run, ha vinto Giulio Palunieri davanti a Fabio De Paoli e Matthew Ramaglia. Per le donne, la prima è stata Federica Cozzi davanti a Maria Cecilia De Andrea e Maria Cristina Cozzi. Non è mancato lo spazio alla solidarietà con la presenza di Run to Change, gruppo impegnato in aiuti nel sud dell’Africa, dei Medici Clown e della cooperativa sociale Erga Omnes con il suo progetto “acqua quotidiana” che si propone di costruire pozzi in tutto il mondo. Ha osservato Maurizio Pinciroli, anima del Cai e vero motore della manifestazione: «Grazie alla Bcc per il suo importante sostegno, al Comune, alla Polizia Locale ed alla Protezione Civile. Ed un grazie di cuore anche a tutti coloro che hanno partecipato».