La Bcc in aiuto del Centro Azzurro oasi per i ragazzi da sostenere

60 La nostra Bcc scende in prima linea per il sostegno ai ragazzi difficili e dona un contributo per gli arredi e le dotazioni informatiche del Centro Azzurro di Busto Garolfo: un servizio socio educativo, rivolto ai bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, che si svolge in orario pomeridiano, dalla metà di settembre alla metà di giugno. Il programma delle attività, oltre al sostegno scolastico attraverso l’esecuzione dei compiti, è molto ampio e comprende esperienze di teatro, corsi di computer e nuoto, corso di fumetto, gite ed uscite sul territorio, e molte altre occasioni di socializzazione. Al Centro Azzurro vengono accolti i ragazzi segnalati dai servizi sociali e dalla scuola. “Il nostro obiettivo -spiega Gianluca Salvato, coordinatore della Coop Stripes che gestisce il centro- è portare le persone che ci sono affidate, e le loro famiglie, ad una crescita nell’autostima e, di conseguenza, anche sul versante della socializzazione. È un percorso difficile, ma anche i piccoli progressi rappresentano un grande successo”. Le famiglie oggi sono assorbite da mille problemi di carattere pratico: sono in tanti a fare fatica ad arrivare alla fine del mese, ci sono 61divorzi, litigi, problemi legati all’immigrazione. E tutto questo si riflette sui ragazzi, lasciati spesso soli, o non seguiti in modo adeguato. Il tempo che i ragazzi passano al Centro Azzurro è anche un momento dedicato al recupero della qualità della vita in famiglia. I genitori, infatti, vengono coinvolti nelle attività del centro, tanto che tra loro e gli educatori si è creato un rapporto di fiducia e di stima. Nato nel 1992, il Centro Azzurro negli anni è cresciuto e attualmente ospita una quarantina di ragazzi, seguiti da un pool di sei educatori. “È molto importante il luogo dove vengono svolte le attività – spiega Pinuccia Bottini, assessore ai servizi sociali di Busto Garolfo. Noi abbiamo cercato di renderlo il più accogliente possibile, dagli spazi per lo studio a quelli per l’espressione corporea. Devo ringraziare di cuore la Bcc per quello che ha fatto per questi giovani. Rispondendo positivamente alla nostra richiesta di aiuto ha regalato loro una chance in più”.

0 replies on “La Bcc in aiuto del Centro Azzurro oasi per i ragazzi da sostenere”