Busto: gran galà dello sport

«Sono tanti i talenti locali nello sport. Premiare l’eccellenza è giusto e non va mai data per scontata. Migliori si diventa. Ci vuole impegno e duro lavoro per arrivare a dei risultati in solitaria o con un team, tanto nello sport come nel lavoro e nella vita. Si parte dalla base, dalle realtà locali, dalle proprie origini e si continua per arrivare il più in alto possibile, mettendosi in gioco e cercando di superarsi di continuo. A tutti i premiati voglio dire che sono orgoglioso dei risultati che hanno raggiunto». Così il nostro presidente, Roberto Scazzosi, al Gran galà dello sport che sabato 24 febbraio è andato in scena nel salone don Besana e durante il quale sono stati consegnati oltre 50 riconoscimenti alle società e agli sportivi originari di Busto Garolfo che si sono distinti durante lo scorso anno.

L’evento, voluto dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Consulta dello sport e la nostra Bcc, ha avuto in collegamento come star della serata Massimo Gadda, che a livello calcistico è forse l’espressione più importante che Busto Garolfo abbia mai avuto: ha militato in serie A e attualmente sta allenando il Ravenna in serie D.
«Abbiamo voluto premiare le nostre eccellenze con un evento distintivo e di livello, perché il merito e l’impegno vanno celebrati», ha detto Stefano Carnevali, assessore allo Sport, introducendo la seconda edizione della manifestazione, durante la quale è stato presentato “L’Atlante dello sport di Busto Garolfo”, una pubblicazione che raccoglie tutti i luoghi dove è possibile fare sport in paese.

0 replies on “Busto: gran galà dello sport”