Vaccinazioni anche in azienda: firmato il protocollo in Lombardia

La campagna è rivolta esclusivamente ai lavoratori con residenza o domicilio nel territorio lombardo (pertanto iscritti al servizio sanitario regionale della Lombardia)

Il piano vaccinale anti Covid entra nelle aziende. E’ stato sottoscritto un protocollo da Regione, Confindustria Lombardia, Associazione nazionale dei medici del lavoro e Confapi e costituirà un canale parallelo a quelli già attivati sul territorio.

Il Protocollo prevede la somministrazione del vaccino, da parte del medico competente, nelle aziende produttive con sede in Lombardia, esclusivamente ai lavoratori con residenza o domicilio nel territorio lombardo (pertanto iscritti al servizio sanitario regionale della Lombardia),fermo restando che tale indicazione potrà essere aggiornata in relazione a eventuali ulteriori determinazioni a livello nazionale. L’adesione alla campagna vaccinale da parte dei lavoratori è volontaria. Ulteriori indicazioni di carattere tecnico operativo, necessarie al fine di dare concreta operatività a quanto previsto nel richiamato Protocollo, saranno definite dalla Direzione Generale Welfare d’intesa con il Comitato Esecutivo.

Le attività previste dal provvedimento potranno contribuire a diminuire il carico sulle strutture sanitarie e costituiscono un ulteriore canale di somministrazione delle vaccinazioni anti Covid-19 che non supera le priorità individuate a livello nazionale e i criteri previsti nel Piano Regionale Vaccini che rimangono confermate e rispettate.

Qui la delibera di giunta: https://www.regione.lombardia.it/wps/wcm/connect/9c58012b-a6d4-497e-abe5-002691e8fd40/DGR+4401+2021.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=ROOTWORKSPACE-9c58012b-a6d4-497e-abe5-002691e8fd40-nwt4zx2