Questa sera con la Gioeubia si bruciano anche le paure del Covid in diretta streaming

L'ultimo giovedì di gennaio in Lombardia si brucia la Gioeubia, una festa antichissima, che quest'anno esorcizza la pandemia

Succede a Gallarate. Il Comune ha messo a disposizione dei suoi cittadini fino al 28 gennaio, nelle scuole cittadine e a Palazzo Borghi  uno scatolone dove poter imbucare tutte le paure e le negatività del 2020, che verranno bruciate con la Gioeubia, anche quelle legate alla pandemia in corso.

Il falò della Gioeubia brucia in modo simbolico il vecchio anno, lasciando nel fuoco tutte le negatività. L’augurio è sempre un nuovo e propizio anno. Le fiamme riducono in fino una vecchia strega che rappresenta l’inverno, in modo da dare l’addio al freddo e al buio per prepararsi ad accogliere la primavera, lasciarsi il passato alle spalle e prepararsi all’arrivo del sole.

A Gallarate la Gioeubia si terrà giovedì 28 gennaio al campo sportivo di Arnate, causa pandemia  non sarà possibile assistere di persona al noto rogo della strega. L’evento sarà visibile online sul canale Youtube della Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia e sulla pagina Facebook della Pro Loco Gallarate.

A Busto Arsizio l’evento si terrà in piazzale Piemonte, spazio in cui, alle ore 18,30, verranno bruciate le Giöbie che alcune associazioni stanno preparando, alla sola presenza delle autorità. La Gioeubia sarà trasmessa in diretta streaming sul canale Facebook del comune di Busto Arsizio.