Quaderni in regalo “sospesi” per chi è in difficoltà. A Lonate Pozzolo la scuola è solidale.

Una bella iniziativa a favore dei più piccoli. A scuola si è tutti uguali. I soldi raccolti saranno trasformati in buoni da spendere in cartoleria.

Torna a Lonate Pozzolo il “Quaderno sospeso”, iniziativa volta a sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà ad acquistare il materiale scolastico per i propri figli. Dopo il successo dello scorso anno, con i primi 500 euro raccolti in meno di un mese, l’assessore alle Politiche sociali, Melissa Derisi, ha deciso di lanciare la seconda edizione. Collaborano ancora una volta le cartolerie lonatesi con l’associazione “Kay La” onlus.

Il quaderno sospeso

Il “Quaderno sospeso” consiste nella possibilità di poter acquistare e lasciare un buono spesa di modesta entità (1, 2, 5, 10 euro) nelle cartolerie locali aderenti, da destinare a chi è in difficoltà con l’acquisto del materiale scolastico. Periodicamente i volontari dell’associazione “Kay La” ritireranno i buoni che poi saranno distribuiti tra i nuclei familiari in stato di bisogno con figli in età scolare, che potranno spendere la somma donata nel negozio dove il buono è stato rilasciato.

Tradizione napoletana

L’iniziativa trova ispirazione dal “Caffè sospeso”, abitudine solidale della tradizione napoletana che prevede il pagamento al bar di un caffè in più lasciato in dono a uno sconosciuto che verrà dopo.