A Varese, Bcc e trenta realtà cittadine fanno rete per sostenere il volontariato in ospedale

Oltre 300 persone al tradizionale aperitivo benefico organizzato nella filiale varesina della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate con la collaborazione di commercianti, artigiani, imprese e professionisti della città per AIL e ACRC

La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e trenta realtà produttive e commerciali di Varese hanno fatto rete per sostenere due associazioni che si impegnano per la vita, nella ricerca medica e nell’aiuto ai pazienti. Il tradizionale appuntamento natalizio organizzato nella filiale di Varese della Banca di Credito Cooperativo ha permesso di aiutare con un contributo concreto la sezione cittadina di AIL – associazione italiana contro le leucemie, linfomi-mieloma – e ACRC, associazione per la cura e la ricerca in Cardiochirurgia; due punti di riferimento del volontariato varesino che operano in stretta collaborazione con l’ospedale di Circolo di Varese.
Venerdì 14 dicembre la Bcc ha aperto le porte della propria filiale varesina (in via Veratti 1) per uno scambio di auguri: con l’occasione di un aperitivo, sono stati raccolti una serie di regali che sono stati omaggiati da commercianti, artigiani, imprese e professionisti di Varese. Il controvalore dei regali è stato trasformato dalla Bcc in due contributi che sono stati consegnati ad AIL e ACRC. «Per noi questo è un sostegno importante della nostra attività», ha detto Gessica Sacchetto, consigliere AIL Varese ed ex malata, guarita grazie alla ricerca, presente insieme con Antonio Verdelli volontario di AIL. «Io stessa sono la testimonianza vivente di come la ricerca possa veramente salvare una vita. E gesti come questo sono significativi, come significativo è il contributo che ciascuno può dare con una delle nostre stelle di Natale». Per ACRC, il contributo è stato ritirato da Alessandra Majorana, vice presidente dell’associazione per la cura e la Ricerca in Cardiochirurgia. «Ringraziamo la Bcc e la città di Varese. La donazione contribuirà all’acquisto di un moderno ecografo del valore di 22mila euro».

«Siamo orgogliosi di poter sostenere due realtà così importanti non solo per la città di Varese e per l’ospedale di Circolo, ma anche per tutto il territorio», ha detto il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi, intervenuto alla serata insieme con il vicepresidente Diego Trogher, il vice presidente vicario Mauro Colombo, alcuni rappresentanti del consiglio di amministrazione e con il direttore generale dell’istituto di credito Carlo Crugnola e il responsabile della filiale varesina Roberto Gentilomo. «È il sesto anno che proponiamo questa iniziativa nell’ottica di condividere i nostri valori fondanti con la città di Varese e creare un’occasione di solidarietà. Siamo una banca locale che sulle relazioni con il territorio fonda la sua diversità. Occasioni come queste servono per riaffermare il nostro ruolo e per dimostrare concretamente quanto sia importante oggi agire tutti insieme per poter crescere».
Trasformare una serata di festa in una cordata di solidarietà dove ciascuno dà il proprio contributo è una testimonianza concreta di uno specifico rapporto con il territorio. «La relazione non è uno slogan, ma un preciso modo di essere», ha aggiunto il direttore generale dell’istituto di credito Carlo Crugnola. «Non ci chiudiamo nei nostri uffici, ma condividiamo scelte e valori; quelle scelte e quei valori che ci conducono a rapportarci apertamente con il nostro territorio di riferimento. È il nostro modo di fare banca. E, davanti ad una città importante come Varese cerchiamo anche noi di far lan nostra parte per farla crescere».
Circa 300 le persone che sono passate dalla filiale di via Veratti per un brindisi e uno scambio di auguri. Tra loro anche il sindaco di Varese Davide Galimberti. Ad impreziosire la serata, l’intervento di Roberto Barassi che ha allietato la serata con le più tradizionali arie di Natale.

Accanto alla Bcc sono scese 30 realtà del territorio: Armeria Meschieri, Profumeria Proserpio, Verbano Carte, Romito Paolo/Natale Verga, Cellini  Fiori, Libreria Ubik Varese, Bar Pasticceria Buosi, Base Blu Srl, Figini Sas, Annik/Rossi Fashion, Frutta e Verdura Roberto Minazzi, Harte Snc di Tombolato e Cafà, Bar Dorigo’s, Hotel Ristorante Bologna, Ivano Consoli Gioielli, T.D. Group Srl, L’arte di Ermelin, Cortiletto Srl/Bar Broletto, Dooing di Grandinetti, Gualco Marisa, Re.De Srl, Pianezza Paolo Srl, Luvì Srl, Kosmetikstudio di Accardo, L4k3 Bracciali, Olivia Key, Specchia La Bellezza, Pozzi Stefano Veterinario e Ceccuzzi.