Da tutto il mondo per fare la manutenzione ai sentieri del parco Lanza

Sono giovani, maggiorenni, con tanta voglia di fare e arrivano da tutto il mondo. Sono in Italia per impegnarsi per l’ambiente. Torna dal 10 al 24 luglio il tradizionale appuntamento del Parco Lanza e Legambiente per valorizzare questo luogo bellissimo.Anche quest’anno il Parco del Lanza, con il patrocino dei comuni aderenti ed in collaborazione con Legambiente, organizzerà un campo di lavoro internazionale, per giovani di diversa nazionalità provenienti da più continenti, che gratuitamente, per due settimane, opereranno nell’ambito del parco stesso. Gli scorsi anni i partecipanti provenivano da diverse nazioni europee, asiatiche e americane. Amicizia, cordialità e simpatia hanno caratterizzato i giorni trascorsi nel nostro Paese. .Tra di loro si esprimevano in inglese, e per alcuni sarà forse anche stata una utile occasione per acquisire dimestichezza con questa lingua.

L’obiettivo, anche per quest’anno, è quello di lavorare per il recupero o la manutenzione di tratti della fitta rete di sentieri del parco o di alcuni degli elementi fisici/storici/naturalistici che lo caratterizzano (postazioni naturalistiche, cave, fontanili, etc) con l’ausilio e l’apporto dei gruppi della protezione civile locale nonché di volontari di associazioni varie.

Il parco del Lanza si sviluppa intorno alla valle del torrente Lanza (conosciuto anche come Gaggiolo o Ranza), che nasce sul Monte San Giorgio nel Canton Ticino (CH) e confluisce a Malnate nel fiume Olona. Lungo le rive sono presenti diversi siti di interesse storico e di archeologia industriale. È caratterizzato da zone umide, costruzioni rurali, chiese ed edifici di interesse culturale, una ricca fauna e vecchie cave di Molera; costituiscono il quadro morfologico anche i crinali e le cime dei promontori collinari, con la tipica vegetazione boschiva ed infine le cave dimesse di arenaria. Nel parco passa la ferrovia della Valmorea (che collegava mendrisio in svizzera con Castellanza) ad oggi la ferrovia è in funzione a scopo turistico da Mendrisio a Malnate.

A chi vorrà partecipare, per poche o tante giornate di lavoro che riterrà di potere dedicare, nel solo comune di Bizzarone o negli altri comuni aderenti al Parco del Lanza, verrà offerta la iscrizione gratuita a Legambiente (che comporterà un’automatica copertura assicurativa) e la partecipazione alle attività ricreative e ludiche. Chi fosse interessato può scrivere al seguente indirizzo mail : info@parcovallelanza.com lasciando il proprio nominativo e recapito telefonico.