Un balletto per non dimenticare

Non dimenticare chi dimentica; un imperativo per combattere l’Alzheimer, ma anche il titolo scelto per la serata benefica di danza classica e moderna che è andata in scena sabato 18 dicembre al cine-teatro Brera di Inveruno. A organizzarla l’associazione Alzheimer, con il contributo della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Sul palco i danzatori della scuola di ballo Arabesque di Rescaldina, diretta da Monica Volontè, sette ballerini ospiti, provenienti da prestigiose scuole italiane e straniere, fra cui Scuola di Ballo del Teatro alla Scala ed Elmhurst School, e due gruppi hip hop dell’Accademia di danza di Busto Arsizio, guidati da Roberto Bonardi. L’incasso della serata è stato interamente devoluto all’associazione Alzheimer Italia per finanziare il corso destinato a 120 famiglie con persone colpite dal morbo. «La nostra banca ha voluto contribuire a questa iniziativa per testimoniare la vicinanza ai problemi reali delle famiglie -ha detto il presidente Roberto Scazzosi-. L’impegno profuso dall’associazione Alzheimer sul territorio merita di essere sostenuto, perché punta a migliorare in maniera significativa la qualità della vita delle famiglie».

0 replies on “Un balletto per non dimenticare”