Fiera di Canegrate: novità, tradizione e successo

Anche quest’anno, la fiera di Canegrate è stata caratterizzata dal connubio con la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Un mix di tradizione e innovazione, sapientemente dosato nei padiglioni espositivi dell’area ex-Borletti di via Olona

Novità “spaziali”, proposte per il tempo libero, attività artigianali e associazioni del territorio. La 17esima edizione della Fiera Commercio Industria e Artigianato di Canegrate, anche quest’anno caratterizzata dal connubio con la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, è stata un mix di tradizione e innovazione, sapientemente dosato nei padiglioni espositivi della ex-Borletti di via Olona. Una formula che si conferma di successo, visto il gradimento dimostrato dalla gente: sono state oltre 90mila le persone che hanno visitato i 4mila metri quadrati dei padiglioni fieristici durante i sette giorni della Fiera, che si è svolta, come tradizione, la prima settimana di settembre. Alla manifestazione, organizzata dal Comune di Canegrate e dalla locale associazione dei Commercianti e Artigiani (con il patrocinio di Provincia di Milano e Regione Lombardia e la sponsorizzazione unica della nostra Bcc), erano presenti oltre 100 espositori, con stand dai generi più vari capaci di soddisfare anche le richieste dei visitatori più esigenti. Anche quest’anno, l’evento ha dimostrato di possedere punti di forza importanti per il territorio: non solo un’occasione unica per la visibilità e la promozione delle aziende locali, ma anche luogo di incontro e aggregazione per la gente della zona, grazie agli spettacoli organizzati per ogni serata della manifestazione, con balli, musica e beneficenza. Unanime la soddisfazione per la riuscita dell’evento da parte dei soggetti coinvolti, dagli organizzatori, agli espositori fino ad arrivare agli enti presenti all’appuntamento. L’edizione di quest’anno della Fiera di Canegrate ha avuto anche una madrina d’eccezione: l’europarlamentare Patrizia Toia, originaria di Pogliano Milanese e, agli inizi della carriera politica, assessore a Vanzago. L’onorevole ha partecipato al taglio del nastro, portando i saluti “europei” al pubblico presente. Nel corso della cerimonia di inaugurazione, ha fatto gli onori di casa il sindaco di Canegrate, Orazio Zoccarato, insieme ad altre autorità locali e non. Tra questi, non poteva mancare il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Silvano Caglio, che ha sottolineato nel suo intervento l’importanza della manifestazione: «La Fiera di Canegrate -ha commentato- è un tassello importante per lo sviluppo dell’economia locale. Per risollevare l’economia locale è necessario incentivare iniziative come questa, che danno alle realtà del territorio l’occasione per rilanciare la propria attività grazie a proposte professionali e qualificate ». Proprio alla luce del ruolo che la Fiera ricopre per l’Altomilanese, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha deciso di sostenere con fermezza questa manifestazione. La Bcc, che ha fatto del sostegno all’economia locale uno dei suoi fiori all’occhiello, ha infatti fortemente voluto diventare sponsor unico dell’esposizione. La Fiera di Canegrate si è confermata anche quest’anno vetrina dei prodotti più vari, da quelli con alle spalle una robusta tradizione ad altri più innovativi. Curiosando tra gli stand era possibile trovare di tutto e di più: artigiani del legno, pellicciai, piastrellisti, gioiellieri, scuole di danza, mobilieri, servizi software e commerciali, mentre ampio spazio era dedicato ai concessionari d’automobili. Uno dei settori che, come sempre, ha riscosso più consensi è stato quello gastronomico: dai gelati ai dolci siciliani, passando per caramelle e dolciumi fino ad arrivare a formaggi e salumi tipici. Uno dei prodotti che ha attirato maggiormente la curiosità dei visitatori è stato il “letto degli astronauti”, con materasso ad alto contenuto tecnologico sviluppato dalla Nasa per riposare nella posizione più libera e naturale anche in assenza di gravità. Spazio anche all’associazionismo locale, con gli stand di Legambiente, Avis di Legnano, Consulta del volontariato e dello sport, Confartigianato Altolmilanese e il Gruppo Alpini di San Vittore Olona. Uno dei principali protagonisti della manifestazione è stato Padre Davide, giovane sacerdote del Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime), dal 1992 missionario in Guinea Bissau, piccola e poverissima nazione dell’Africa Occidentale. Al sacerdote è stato dedicato uno stand, dove era possibile acquistare oggetti di artigianato e prodotti alimentari come caffè, cioccolato, frutta secca e molto altro: un vasto assortimento importato direttamente dall’Africa tramite il circuito del Commercio Equo Solidale, il cui ricavato è stato interamente devoluto alla missione di Padre Davide. Alla raccolta fondi per la sua missione è stata dedicata la serata “clou” della settimana. Mercoledì 6 settembre è stato infatti organizzato il tradizionale spettacolo “ R i c o r d a n d o Mansoa”, presentato da Tessa Gelisio, a cui hanno partecipato il comico legnanese Max Pisu, Claudio Lauretta, il “Di Pietro” di Striscia la Notizia, Francesco Scimemi, Marco Aimone e alcuni artisti dell’Accademia d’arte di Bergamo. Tra le altre iniziative a contorno della fiera, il mercatino di arti e mestieri e la terza edizione di “Strafiera”, gara podistica non competitiva per le vie di Canegrate. Particolare successo ha riscosso anche il musical Forza Venite Gente del gruppo teatrale “Nati per gioco”, mentre ottimo è il bilancio delle serate danzanti, animate dalle orchestre spettacolo Radio Zeta, Beppe Nardi, Sogno di Romagna e Paolo Argento. Il gran finale è stato invece affidato al Corpo musicale cittadino.

0 replies on “Fiera di Canegrate: novità, tradizione e successo”