Eurochocolate per un viaggio goloso

Il capoluogo umbro, Orvieto e la fiera del cioccolato più grande d’europa sono le mete dell’autunno targato Ccr. In programma anche la visita all’affascinate Genova

45Atene e le sue bellezze affascinanti, Perugia con le sue cantine vinicole e la fiera del cioccolato più famosa d’Europa, Genova, la Città della Lanterna, con il suo fascino e il suo stile. L’autunno targato Ccr-Progetto Soci è ricco di viaggi all’insegna del binomio passato- futuro. La prima tappa ha preso il via il 23 settembre, con un viaggio che, in sei giorni, ha toccato le principali mete della penisola greca. E, ora, il 14 e 15 ottobre toccherà al capoluogo umbro. Prima tappa del viaggio: la visita a una cantina vinicola tra le più famose della regione dove degustare gli ottimi vini locali. Tra un bicchiere di Sagrantino, Rubesco, Montefalco, Orvieto Classico (molto ricca è la produzione umbra) i partecipanti faranno anche una breve tappa a Orvieto, eccezionale modello di simbiosi tra la città e il paesaggio (Orvieto è costruita su una rupe di tufo). Qui, non mancherà la visita al famoso “pozzo di San Patrizio”. Poi tutti a Perugia, per la fiera del cioccolato più famosa d’Europa. Come in una fiaba golosa, infatti, dal 14 al 22 ottobre, per il tredicesimo anno consecutivo, Perugia si trasforma magicamente nella “Città del cioccolato”, celebrando Eurochocolat, la rassegna internazionale dedicata al cibo degli dei, che nel 2005 ha attirato più di un milione di visitatori. Come sempre, particolare è la formula di Eurochocolat, che quest’anno gira attorno al claim “Costruttori di dolcezze” (da qui la cazzuola che è diventata il simbolo della kermesse 2006). Numerosi gli appuntamenti a cui si 44potrà prendere parte, naturalmente tutti declinati nel sapore del cioccolato e dei suoi numerosi aromi. Tra tutti, ci piace segnalare lo spazio solidale che in questa edizione si è voluto riservare ad alcune realtà economiche dei piccoli Paesi produttori di cacao, come il Venezuela, Vietnam, Cuba, Bolivia e Nuova Guinea. Per loro, oltre all’expo, all’abbraccio con i curiosi e alle tematiche del commercio equosolidale che caratterizzeranno tutta la kermesse, è stato anche organizzato il primo summit internazionale dei piccoli Paesi produttori (previsto per il 19 ottobre e che si terrà con cadenza biennale), con l’obiettivo di approfondire le realtà delle piccole produzioni di cacao, importanti patrimoni culturali e produttivi che troppo spesso vengono dimenticati e che rappresentano opportunità di lavoro per decine di milioni di contadini in tutto il mondo. A ottobre, invece, sarà la volta di Genova. La scoperta delle sue bellezze nascoste e la visita in motonave degli anfratti più nascosti di una bellissima città troppo spesso dimenticata dai cuori degli italiani, saranno i motivi che, in una giornata, porteranno i partecipanti a calpestare le stradine e a navigare le acque di una metropoli che fu e che, oggi, merita di essere rispettata per quello che è stata e ancora riesce a essere.

0 replies on “Eurochocolate per un viaggio goloso”