Due “storici” escono dal CdA

Il momento economico particolarmente delicato impone precise scelte. Scelte che sono alla base della decisione di Giuliano Banfi e Alberto Morandi di lasciare il consiglio di amministrazione della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. I due consiglieri hanno infatti rassegnato le loro dimissioni per seguire da vicino le loro aziende. Giuliano Banfi, 57 anni, residente a Canegrate e componente del consiglio di amministrazione della Bcc dal 2006, è agente generale dell’Aurora Assicurazioni di Busto Garolfo. Nelle scorse settimane, come è noto, il gruppo Unipol, a cuiAurora appartiene, ha dato vita a “Unipol gruppo finanziario banca” e, perciò, la presenza di Banfi nel Cda della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate è diventata incompatibile. Di conseguenza, Banfi ha rassegnato le proprie dimissioni. Inoltre, «la mia agenzia -spiega Banfiè impegnata in un piano di allargamento sul territorio che l’ha portata a rilevare altre agenzie della zona». Alberto Morandi, 61 anni, residente a Busto Garolfo e componente del Cda della banca dal 2000, è un imprenditore artigiano nel campo della lavorazione delle materie plastiche, titolare di un’azienda che ha sede a Busto Garolfo. «Sono sopraggiunti nuovi impegni professionali -motiva Morandie dovendo ridurre il tempo da dedicare all’attività della banca, ho preferito dare le dimissioni». Il consiglio di amministrazione ha preso atto della scelta fatta da Banfi e Morandi nella consapevolezza che «il 2009 è un anno impegnativo per gli imprenditori -commenta il presidente della Bcc, Lidio Clementi-. La delicatezza del periodo economico e le difficoltà del mercato impongono a chi ha un’attività di dedicare sempre maggiore tempo alla propria impresa per riuscire ad affrontare e vincere le sfide del mercato». Ai due consiglieri dimissionari il ringraziamento per il lavoro svolto da parte di tutto il consiglio di amministrazione e della direzione generale della Bcc. I due nuovi consiglieri saranno eletti dalla prossima assemblea dei Soci prevista nel maggio 2010; è però nelle facoltà del Cda cooptare tra i Soci due sostituti in attesa dell’assemblea.

HANNO DETTO

morandiAlberto Morandi

“Sono sopraggiunti nuovi impegni professionali e non avendo più tempo da dedicare all’attività della banca ho preferito dare le dimissioni”

 

 

 

MORANDIGiuliano Banfi

“La mia agenzia è impegnata in un piano di allargamento sul territorio che l’ha portata a rilevare altre agenzie della zona”

 

0 replies on “Due “storici” escono dal CdA”