Nidi gratis: bonus per l’annualità 2020/2021

Per poter accedere a questa agevolazione serve un ISEE inferiore o uguale a 20.000 euro

Al fine di contribuire ad abbattere i costi sostenuti dalle famiglie per il pagamento della retta di frequenza di nidi e micronidi pubblici e privati convenzionati, con una dotazione finanziaria di 15 milioni di euro Regione Lombardia ha approvato la Misura Nidi Gratis – Bonus per l’annualità 2020/2021 (con la DGR n. XI/3481 del 5/08/2020).

Per quest’anno la Misura coprirà la quota di retta mensile che supera la soglia rimborsata dal Bonus Asili Inps, pari a 272,72 euro ed escluderà il pagamento, da parte delle famiglie, della quota di retta mensile eccedente l’importo rimborsabile da INPS.

I destinatari sono i nuclei familiari (coppie o genitori single, compresi i genitori adottivi e affidatari) che:
• sostengono una retta mensile superiore all’importo rimborsabile da Bonus Asili INPS, ovvero superiore a 272,72 euro;
• hanno figli di età compresa tra 0-3 anni, iscritti a strutture nido e micro-nido pubbliche e/o private dei Comuni aderenti alla Misura Nidi Gratis 2020 – 2021;
• hanno un ISEE inferiore o uguale a 20.000 euro (Indicatore della Situazione Economica Equivalente o indicatore ISEE minorenni, se richiesto dal Comune per l’applicazione della retta).

I Comuni possono aderire alla misura, in forma singola o associata, manifestando interesse a partecipare all’iniziativa alle seguenti condizioni, indicate nella DGR:
– compartecipare alla spesa per i servizi per la prima infanzia (asili nido/micronidi);
– adottare agevolazioni tariffarie differenziate in base all’ISEE, a favore delle famiglie, per la frequenza dei bambini ai servizi per la prima infanzia (asili nido/micronidi);
– essere titolare in forma singola o associata di nidi e/o micronidi pubblici, e/o di avere sottoscritto convenzioni per l’annualità 2020-2021 per l’utilizzo di posti in convenzione con asili nido e/o micronidi privati;
– non aver applicato per l’annualità 2020-2021 aumenti di tariffe rispetto all’annualità 2019-2020 ad eccezione dei seguenti:
▪ adeguamenti con aumenti entro il 5%;
▪ arrotondamenti dell’importo della retta all’euro per eccesso o per difetto;
▪ aumenti delle rette per le fasce ISEE superiori a euro 20.000,00.