La Lombardia paga gli agricoltori per incrementare i boschi: bando a 4 milioni di euro

Domande dal prossimo 13 marzo. Quasi l’80% del bosco regionale è situato nelle aree montane, contro il 13,2% in fascia collinare e il 7,6% in pianura.

Splende il sole sui boschi della Lombardia. La Regione, infatti, nell’ambito del Piano di sviluppo rurale, ha pubblicato un bando da 4 milioni di euro per supportare progetti di forestazione e imboschimento. Il bando è rivolto alle imprese agricole individuali e alle società agricole di persone, capitali o cooperative. Quasi l’80% del bosco regionale è situato nelle aree montane, contro il 13,2% in fascia collinare e il 7,6% in pianura. E ancora: sono presenti 718 milioni di alberi in Lombardia. Le specie più consistenti (in termini volumetrici) sono l’abete rosso (24,5%), il castagno (15,7%), il larice (12,0%) e il faggio (9,4%). La specie numericamente più rappresentativa è il carpino nero, con oltre 100 milioni di individui. Le faggete si confermano al primo posto tra i boschi lombardi (13,1%), seguiti da vicino dai castagneti (12,9%) e dagli orno-ostrieti (i carpini, 12,8%). Più staccate le peccete (11,7%).

“Con questa misura vogliamo contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici, ridurre gli apporti chimici, incrementare la biodiversità e migliorare il paesaggio, attraverso lo stimolo alla realizzazione di produzioni legnose compatibili con le condizioni ecologiche e climatiche del nostro territorio. Rilanciare la filiera bosco-legno è uno dei miei obiettivi per questo mandato” ha dichiarato l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi.

I finanziamenti saranno stanziati seguendo due filoni.

Nei comuni di pianura delle province di Brescia, Cremona, Mantova, Lodi, Pavia e nel territorio della Città Metropolitana di Milano saranno sostenuti progetti di pioppeti, ossia piantagioni legnose a ciclo breve, a rapido accrescimento, di specie forestali particolarmente adatte alle condizioni ambientali locali con durata dell’impegno di otto anni.

Nei comuni di collina e di pianura delle province di Brescia, Cremona, Mantova, Lodi, Pavia e nel territorio della Città Metropolitana di Milano saranno finanziate piantagioni legnose a ciclo medio lungo, di specie forestali particolarmente adatte alle condizioni ambientali locali con durata dell’impegno di venti anni

La superficie minima interessata dall’impianto deve essere di 10.000 metri quadri. Le domande possono essere presentate dal 13 marzo 2019.