Interrail gratuito per i diciottenni. La Ue adotta la proposta della provincia di Varese

Saranno circa 30mila i giovani europei che, nel 2018 al compimento dei 18 anni, potranno avere un biglietto mensile Interrail per viaggiare gratuitamente in Europa.

«Quando si hanno buone idee, e la tenacia di impegnarsi fino in fondo, i risultati arrivano. La Commissione europea ha adottato la proposta, avanzata lo scorso anno in Consiglio provinciale, di un gratuito Pass mensile Interrail per i diciottenni da utilizzare su treni, autobus e traghetti in oltre 30 paesi dell’Unione. La commissione ha stanziato 12 milioni di euro per finanziare l’avvio del progetto – ha dichiarato Paolo Bertocchi, Consigliere provinciale e capogruppo dei Civici & democratici – e questo è motivo d’orgoglio e di soddisfazione per il lavoro fatto dagli amministratori locali varesini per la stesura del progetto. Insieme a loro voglio ringraziare i Parlamentari europei del gruppo del Partito Democratico e lo staff della vicepresidente della Commissione Federica Mogherini per aver creduto in questa idea e per aver inserito nel bilancio questo capitolo di spesa».

Grazie a questo primo stanziamento da 12 milioni di euro saranno circa 30mila i giovani europei che, nel 2018 al compimento dei 18 anni, potranno avere un biglietto mensile Interrail per viaggiare gratuitamente in Europa e ampliare così i propri orizzonti. «Questo progetto mette al centro il tema della mobilità giovanile come straordinario fattore di integrazione europea. Il pass consentirà ai giovani di fare un’esperienza che contribuirà a sviluppare in loro una identità europea, a rafforzare i valori comuni e a promuovere la scoperta di altre culture. Il nostro impegno però non si ferma qui – ha concluso Bertocchi – perchè ora occorre rendere questa misura strutturale a livello europeo per estenderla a tutti i diciottenni che ne faranno richiesta. Il nostro impegno continua anche nei confronti di Regione Lombardia visto che il Pirellone a dicembre aveva infatti incredibilmente respinto questa proposta. Adesso che si apre una nuova pagina del turismo giovanile europeo non possiamo rimanerne fuori, la prossima giunta Fontana aderisca al progetto e integri il pass di Bruxelles con l’ingresso gratuito alla rete museale, al patrimonio storico, architettonico e naturalistico della Lombardia».