Legnano: sul camion per un aperitivo al buio, per capire gli ipovedenti

Arriva per la festa della mamma a Legnano il camion per sperimentare il modo di vivere dei ciechi.

Appuntamento il 14 maggio a Legnano dalle 9,30 alle 17,30 in piazza Garibaldi per colazione o aperitivo al buoi. Arriva “Dark on the Road” un camion attrezzato per conoscere più da vicino il mondo di chi non vende. Come tutti gli eventi al buio, anche il bar al buio itinerante a bordo di “Dark on the Road” consente ai partecipanti di vivere l’esperienza del buio, appunto, di immergersi in una realtà sconosciuta, sperimentando la privazione della vista e al contempo scoprendo la forza e il piacere derivanti dagli altri sensi. Al suo interno: un’anticamera di compensazione per mantenere il buio più totale, un bagno, un angolo bar con il bancone, panche e tavoli per un totale di 36 posti. Il veicolo dalle caratteristiche tecnologiche e dal design straordinariamente all’avanguardia si propone come location perfetta di degustazioni al buio e per amplificare e valorizzare ulteriormente proprietà e pregi dei prodotti della tradizione enogastronomica sia trentina che nazionale.

Gli avventori saranno serviti nella più completa oscurità da camerieri ciechi e ipovedenti, che li guidano tra riflessioni sul significato di vivere senza il senso della vista e indicazioni per cogliere il mondo circostante attraverso gli altri sensi, in un rovesciamento dei classici ruoli di accompagnato e accompagnatore, per conoscere la disabilità visiva con i suoi limiti ma anche le sue potenzialità.Un modo per sperimentare per un momento la condizione della disabilità visiva, ma nello stesso tempo scoprirne le potenzialità e riscoprire la forza degli altri sensi, spesso relegati in secondo piano dalla vista. E anche un modo per rovesciare i ruoli classici di “accompagnato” e “accompagnatore” legati a tale condizione. Sono le persone non vedenti infatti a muoversi in modo spedito all’interno dello speciale mezzo, dando la mano ai visitatori normodotati, i quali  sperimentano (per loro fortuna solo per pochi minuti) la condizione di chi ogni giorno convive con un handicap.

“Dark on the Road”, con la sua natura itinerante, punta a raggiungere il maggior numero di persone, per regalare la possibilità di cogliere forti emozioni a quattro sensi, per presentare le attività della Cooperativa e degli sponsor e per parlare di disabilità in termini positivi. Un grande traguardo per IRIFOR, che punta ad essere sempre all’avanguardia nella realizzazione di progetti di autentica inclusione delle persone con difficoltà visive. Questo non solo in Italia, ma anche in Europa, visto il premio “Vision for Equality” che la realtà trentina ha ottenuto proprio lo scorso ottobre dall’Ebu, l’Unione Ciechi europea, per i servizi e le attività rivolte sia ai disabili visivi sia alla società in generale.

Tale mezzo è stato realizzato grazie al contributo di numerosi sponsor del territorio e anche extraprovinciali come il main sponsor Tiflosystem, azienda leader in Italia nella produzione e commercializzazione delle tecnologie che aiutano le persone disabili a vivere meglio. Il mezzo speciale della Cooperativa, inoltre, costituirà un’occasione di impiego professionale per i giovani ciechi e ipovedenti trentini trasformandoli da assistiti in contribuenti, attraverso un lavoro qualificato e a stretto contatto con il vasto pubblico che ne accrescerà la loro autostima facendoli sentire a pieno titolo lavoratori come tutti gli altri.

Ad organizzare l’iniziativa è la Cooperativa Sociale IRIFOR del Trentino Onlus, che si occupa di riabilitazione di persone cieche e ipovedenti. La Coop IRIFOR, in collaborazione con Dark Solution e APC (Associazione Progresso Ciechi Onlus), organizza eventi di sensibilizzazione al mondo dei non vedenti. Queste iniziative, che si svolgono nel buio più totale e a stretto contatto con persone cieche, permettono ai partecipanti di sperimentare un’esperienza sensoriale diversa e di valorizzare l’uso degli altri sensi oltre quello della vista.