Dalla Regione mezzo milione di euro per i laghi del Varesotto

Barche di pescatori sul Lago di Varese. Foto di Ezio
Per i laghi Maggiore, Comabbio, Monate, Varese, Ceresio, Piano e Ghirla. Serviranno a migliorare la navigazione turistica e di linea e a riqualificare porti, pontili e passeggiate

La Regione Lombardia ha stanziato 3,5 milioni di euro per valorizzare la navigazione sui laghi lombardi. Sono 23 in totale gli interventi previsti, con una ripartizione che porta ai bacini lacustri del Varesotto all’incirca mezzo milione di euro. La Giunta regionale ha deliberato di distribuire così i fondi e gli interventi: laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese: 5 opere per 416.000 euro; Ceresio, Piano e Ghirla: 1 opera per 150.000 euro; laghi d’Iseo, Endine e Moro: 6 opere per 1,2 milioni di euro; laghi di Garda e Idro: 6 opere per 1,1 milioni di euro; Lario e dei laghi minori: 5 opere per 650.000 euro.

“Stiamo lavorando per migliorare l’insieme dei collegamenti lombardi con particolare attenzione alla mobilità sostenibile. Mobilità è sinonimo di sviluppo e quando valorizza i territori trasforma il turismo in una risorsa essenziale”. Lo spiega l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia Alessandro Sorte commentando le deliberazioni assunte nella seduta di Giunta.

“Abbiamo destinato 3,5 milioni di euro alla valorizzazione del demanio lacuale e allo sviluppo della navigazione turistica e di linea -prosegue Sorte- Sono opere da realizzare con le Autorità di bacino. Migliorare la navigazione sui nostri laghi, riqualificare i porti regionali e i pontili, qualificare le passeggiate sui laghi è il miglior biglietto da visita per i residenti, ma anche per i tantissimi turisti che arrivano in Lombardia ogni anno”.

“Si tratta di un contributo importante – ha sottolineato l’assessore – non solo per migliorare e rendere più sicuro il trasporto e la navigazione lacuale, ma anche per la valorizzazione turistica dei bacini lacuali in una regione, che con i suoi cinque laghi maggiori e i numerosi minori, offre una varietà di luoghi di interesse unico. Gli interventi riguardano il miglioramento del trasporto e la valorizzazione delle sponde, attraverso la riqualificazione di porti e pontili, sia per la navigazione pubblica che da diporto, nonché la realizzazione di passeggiate a lago”.