Nasce sull’Adda il primo parco letterario della Lombardia, dedicato a Manzoni

Il fiume Adda a Brivio (LC)
La Lombardia ha un nuovo parco, e si tratta del primo di un particolare genere: un parco letterario.
È dedicato ad Alessandro Manzoni e non poteva trovarsi che nei luoghi della vita dello scrittore dei Promessi Sposi, lungo il fiume Adda.
Il Parco Letterario Alessandro Manzoni e Parco Adda Nord è nato dalla collaborazione di tre realtà: il Parco Adda Nord, I Parchi Letterari e la Società Dante Alighieri, che ha il compito di diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo.
Questo parco diventa così la ventunesima area ad aggiungersi alla rete italiana dei Parchi Letterari, ed è la prima della Lombardia.
I Parchi Letterari
 sono parti di territori caratterizzati da diverse combinazioni di elementi naturali e umani che illustrano l’evoluzione delle comunità locali attraverso la letteratura. Sono i luoghi stessi che comunicano le sensazioni che hanno ispirato tanti autori per le loro opere e che i Parchi intendono fare rivivere al visitatore elaborando interventi che ricordano l’autore, la sua ispirazione e la sua creatività attraverso la valorizzazione dell’ambiente, della storia e delle tradizioni di chi quel luogo abita
Il Parco Letterario Alessandro Manzoni nasce dalla volontà del Parco dell’Adda di valorizzare la figura dello scrittore e dei luoghi dove è cresciuto, ha vissuto e ha lasciato un segno tangibile nelle sue opere. Anche nei «Promessi sposi», il capolavoro dell’autore, si parla di Pescarenico, Varenzago, Cassano, Canonica, del fiume Adda. Senza contare i luoghi dove ha vissuto: Manzoni, che è nato a Milano, è cresciuto a Lecco, è stato allattato a Galbiate, ha studiato a Merate e ha vissuto anche a Trezzo. Inoltre ha sposato Elisabetta Blondel di Casirate. Tutti luoghi che fanno parte del nuovo Parco.
Il Parco comprende i territori rivieraschi dell’Adda, lungo il tratto a valle del lago di Como, nel quale sono inclusi anche i laghi di Garlate ed Olginate. L’area naturalisticamente più interessante è costituita dall’ampia zona umida della palude di Brivio. Dal punto di vista geologico, la superficie protetta è il frutto dell’erosione provocata dalle acque al termine delle glaciazioni.
Particolarmente rilevanti gli aspetti archeologici e monumentali, con le opere di ingegneria idraulica come le chiuse di Leonardo (Trezzo sull’Adda), il ponte di Paderno e il villaggio operaio di Crespi d’Adda.
Per maggiori informazioni sul Fiume Adda e sui suoi luoghi culturali approfondimenti alla pagina: http://www.parchiletterari.com/parchi/alessandro-manzoni-e-il-parco-adda-nord/scenari.php
Sui luoghi abduani del Manzoni: Lecco, Pescarenico, il Ponte Azzone Visconti, il Fiume Adda, il Castello dell’Innominato, Trezzo sull’Adda, Cassano d’Adda e Canonica d’Adda, Galbiate, Merate, Caleotto e Casirate d’Adda approfondimenti alla pagina: http://www.parchiletterari.com/parchi/alessandro-manzoni-e-il-parco-adda-nord/artigianato.php