Campus, il mutuo diventa borsa di studio

Studiare non è un lusso, ma deve essere un’opportunità per tutti, indipendentemente dal reddito della famiglia da cui si proviene. Per questo la nostra Bcc ha creato due mutui a tasso agevolato per gli universitari, che premiamo chi ha una media alta con un punto percentuale di sconto sugli interessi dovuti. Stiamo parlando di Bcc Ateneo e di Bcc Master. Bcc Ateneo è un finanziamento senza spese di istruttoria che accompagna gli studenti fino alla laurea, mettendo a disposizione fino a 25mila euro in cinque anni a tasso agevolato (Euribor 3m 365gg + 1,50), per sostenere tutte le spese legate agli studi universitari, inclusi i libri di testo. Ne possono usufruire i giovani di età non superiore ai 23 anni già iscritti all’università o che intendono intraprendere studi universitari. Inoltre, a tutti gli studenti in regola con il piano di studi e con una media superiore al 28/30, verrà applicata una riduzione di tasso pari al 1%. Accedere al mutuo è facilissimo: basta la fidejussione di un familiare titolare di reddito e il certificato di iscrizione all’università. Per gli studenti non del primo anno serve un certificato che attesti il superamento di almeno il 75% degli esami del piano di studi seguito. E se alla laurea non si è riusciti a rimborsare tutto, lo scoperto verrà trasformato in un mutuo chirografario a 60 mesi, con lo stesso tasso di interessi di Bcc Ateneo. Bcc Master è un mutuo chirografario che aiuta i laureati a entrare nel mondo del lavoro, fornendo liquidità per pagare i costi della formazione post-universitaria. Il finanziamento, a tasso agevolato (Euribor 3m 365gg + 2,00), arriva fino a 15mila euro e le quote di rimborso prendono il via una volta terminato il Master. Per tutto il periodo degli studi non vengono richiesti versamenti né spese di istruttoria. Possono usufruirne i giovani di età non superiore ai 30 anni che intendono intraprendere corsi di formazione post-universitaria.

0 replies on “Campus, il mutuo diventa borsa di studio”