Le banche aumentano gli sforzi in innovazione e sicurezza informatica

Modernizzazione e adeguamento delle infrastrutture, potenziamento dei servizi offerti attraverso la ‘nuvola’ informatica (cloud computing), che consentono ai clienti di accedere ad applicazioni ovunque si trovino e le iniziative di dematerializzazione

Le banche operanti in Italia aumentano i loro sforzi in materia di innovazione e sicurezza informatica.

​È quanto emerge dal rapporto di ABI Lab, il Centro di ricerca per l’innovazione e la banca promosso dall’Abi, che focalizza le priorità per le innovazioni (ICT-Information and Communication Technology) del mondo bancario.
In primo piano spiccano l’acquisizione digitale dei clienti, la protezione dei canali remoti utilizzati dalla clientela e le attività e soluzioni connesse alle tematiche della sostenibilità.
La costante spinta trova conferma anche nelle previsioni di spesa formulate dagli istituti di credito. Per il 90,9% delle realtà analizzate, infatti, il budget ICT per il 2023 è in aumento o stabile rispetto al 2022.
Lo studio, condotto su un campione che rappresenta circa il 73% del settore bancario in termini di dipendenti, è stato presentato oggi al Forum ABI Lab 2023, che quest’anno si svolge a Milano in presenza fino al 22 marzo, e che continuerà sul web giovedì 23 marzo.
Le priorità per il 2023
 
Immagine1.png
Secondo l’indagine di ABI Lab ai primi posti delle priorità d’investimento del settore troviamo l’acquisizione digitale dei clienti, a dimostrazione di quanto il contesto di pandemia globale abbia accelerato i cambiamenti nelle abitudini delle persone, nella confidenza con i canali digitali e, più in generale, nei modelli di relazione nonché il rafforzamento delle componenti di sicurezza, che per il mondo bancario rappresenta un’assoluta priorità di lavoro, anche in considerazione dei recenti cambiamenti nello scenario geopolitico. A completare il podio la gestione attenta e governata dei dati (Data Governance).
Seguono i percorsi di modernizzazione e di adeguamento delle infrastrutture, il potenziamento dei servizi offerti attraverso la ‘nuvola’ informatica (cloud computing), che consentono ai clienti di accedere ad applicazioni ovunque si trovino e le iniziative di dematerializzazione.
A questi aspetti, infine, si affiancano l’automazione dei processi, le iniziative sui Contact center e di trasformazione delle architetture tecnologiche.
Immagine2.png
Sul versante della ricerca e dello sviluppo, i progetti considerati prioritari dalle banche riguardano, soprattutto, le opportunità offerte dai paradigmi della Blockchain e il potenziamento dell’intelligenza artificiale nei possibili ambiti di applicazione (assistenza al cliente, miglioramento operativo, sviluppo commerciale, gestione dei rischi, etc.). Seguono la modernizzazione delle infrastrutture tecnologiche, le iniziative sui dati, la gestione e mitigazione dei rischi cibernetici e l’automazione dei processi. Infine, l’adeguamento delle infrastrutture e le iniziative sui Contact center.
0 replies on “Le banche aumentano gli sforzi in innovazione e sicurezza informatica”