Da settembre in Università col Green Pass

In ateneo con il green pass: le informazioni utili per il rientro in sicurezza

Ad inizio Agosto, il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge 111/2021 che introduce misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, in materia di università e dei trasporti.  Il decreto-legge prevede che dal 1° settembre e fino al termine dello stato di emergenza, fissato al 31 dicembre di quest’anno, tutti gli studenti universitari ed il personale, sia docente che tecnico-amministrativo, del sistema universitario, per le attività in presenza dovranno possedere ed esibire il green pass previsto dall’art. 9 del decreto-legge 22 aprile 2021.

La Regione Lombardia ha attivato delle agende prioritarie per assicurare la massima disponibilità nella somministrazione del vaccino anti Covid-19 alla popolazione scolastica universitaria; ciò proprio al fine di poter garantire un avvio, il più regolare possibile, a settembre dell’attività accademica in sicurezza.

In Lombardia sul portale prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.itè possibile accedere ad una corsia dedicata per la vaccinazione di tutto il personale universitario.

L’iniziativa Regionale coinvolge:

  • Studenti Universitari dai 17 ai 30 anni di età, previa prenotazione;
  • Studenti Universitari provenienti da altre regioni e internazionali non in possesso di Tessera Sanitaria ma con Codice Fiscale o altro Codice Identificativo, previa prenotazione;
  • Personale docente e non docente delle Università lombarde, che potranno accedere ai centri vaccinali senza obbligo di prenotazione (cd. accesso diretto);
  • Assegnisti e dottorandi, professori a contratto, previa prenotazione.

Le Università italiane sono pronte a ripartire, garantendo la maggior sicurezza possibile al personale e agli studenti.

E’ importante visitare il sito della propria Università per rimanere aggiornati sulle ‘regole d’ingaggio’ che ogni ateneo utilizzerà per la ripresa delle lezioni.