Ticket gratuiti in Lombardia per esami conseguenti al Covid

E' una misura presa per supportare i pazienti colpiti da Covid-19, che a seguito di guarigione necessitano di sottoporsi a visite e controlli per monitorare i seguiti della malattia

“Chi ha avuto il Covid continuerà a non pagare il ticket per esami e visite di accertamento dovute alla malattia”. Lo ha scritto in una nota il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Per supportare i pazienti colpiti da Covid-19, che a seguito di guarigione necessitano di sottoporsi a visite e controlli per monitorare i seguiti della malattia, in attesa di una eventuale esenzione a livello nazionale, Regione Lombardia ha previsto che tali prestazioni siano erogate in esenzione su tutto il territorio regionale.

Per i pazienti colpiti dal Covid-19, a cui gli specialisti che li hanno in cura hanno prescritto prestazioni ambulatoriali di follow up clinico, tali prestazioni, utili a monitorare il decorso della malattia, saranno erogate in esenzione. Qui l’elenco.

L’esenzione avrà una durata che decorre dal 6 luglio al 31 dicembre 2021 (termine stabilito dalla DGR n. 4184 del 30 dicembre 2020, che ha previsto una ulteriore proroga dell’esenzione). Per il riconoscimento del diritto all’esenzione la data della prescrizione della ricetta dovrà rientrare nell’intervallo di tempo di vigenza dell’esenzione.

Per i pazienti colpiti dal Covid-19, a cui gli specialisti che li hanno in cura hanno prescritto prestazioni ambulatoriali di follow up clinico, tali prestazioni, utili a monitorare il decorso della malattia, saranno erogate in esenzione.