BCC di Busto Garolfo e Buguggiate: aperture straordinarie per risolvere emergenze dovute al coronavirus di imprese e famiglie

Da sabato 7 marzo attivo il servizio «Ascolto, consulenza, soluzione»

«Ascolto, consulenza, soluzione». Già dal nome del servizio si comprende la scelta fatta dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate che a partire da sabato 7 marzo ha deciso l’apertura straordinaria di alcune delle proprie filiali per mettersi a disposizione di imprese, artigiani, commercianti e famiglie che dovessero avere delle difficoltà legate alla situazione congiunturale legata all’emergenza Coronavirus.

«In questi momenti di comprensibile preoccupazione per le famiglie e di oggettiva difficoltà per il tessuto economico e produttivo del nostro territorio, abbiamo deciso di essere presenti e di metterci a disposizione di soci e clienti, istituendo un apposito servizio per comprendere le esigenze, ragionare assieme degli scenari e strutturare velocemente soluzioni ad hoc -spiega il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi-. E questa scelta, una volta proposta ai nostri dipendenti, ha incontrato da subito la loro piena disponibilità, tanto che tutti si sono messi volontariamente a disposizione per organizzare le aperture straordinarie».

Nel dettaglio, il servizio «Ascolto, consulenza, soluzione» è stato per ora attivato presso la sede di Busto Garolfo, la sede distaccata di Buguggiate e le filiali di Legnano, Busto Arsizio, Gallarate e Varese, che resteranno aperte il martedì e il giovedì, dalle 15,45 (orario canonico di chiusura delle filiali) alle 19 e il sabato (quando normalmente le filiali sono chiuse) dalle 9 alle 12.

«Chiaramente negli orari straordinari di apertura non sarà operativa alcuna attività di cassa -spiega Carlo Crugnola, direttore generale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate-, perché il personale sarà a disposizione dei clienti per capire i loro problemi legati all’emergenza di questo periodo e costruire assieme delle possibili soluzioni in un’ottica di sostenibilità e di sostegno nel breve e medio periodo, che saranno poi portate in approvazione con una procedura interna di urgenza».

«In questo momento in cui può diffondersi un senso di smarrimento perché siamo tutti costretti a vivere chiusure e restrizioni necessarie -chiosa il presidente Scazzosi- abbiamo scelto di allargare i nostri orari di apertura anche per dare un messaggio di speranza e per ribadire la convinzione che il nostro territorio, e il nostro Paese, è in grado di ripartire. Credo che nei momenti di difficoltà le persone abbiano bisogno di essere ascoltate e consigliate, perché capiscano che le istituzioni del territorio, e la nostra Bcc è ovviamente una di esse, non lasciano soli nessuno».

Ovviamente, gli accessi alle filiali aperte in orario straordinario (così come già accade nei consueti orari di sportello) saranno regolati nel pieno rispetto delle norme e delle disposizioni sanitarie in essere.