Bonus tv fino a 50 euro: chi ne ha diritto e cosa devono fare i negozianti

Esistono limiti di reddito per l'accesso al bonus tv. C'è tempo fino al 31 dicembre 20022 per usufruirne.

Non è necessario cambiare la tv per adeguarla ai nuovi standard di trasmissione, basta attaccarla a un decoder. Per l’acquisto di nuovi tv o decoder il governo ha previsto un contributo, detto “Bonus TV”, con valore fino a 50 euro. Serve per apparecchi  idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC) che diventeranno operativi a partire dal 2022, nonché per l’acquisto di decoder per la ricezione satellitare. Il “Bonus TV” è disponibile fino al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate.

A chi si rivolge – Il “Bonus TV” è disponibile per le famiglie con ISEE fino a 20 mila euro.

Risorse – Lo stanziamento complessivo previsto, per l’intero periodo 2019-2022, è di circa 150 milioni di euro.

MODALITA’ DI ACCESSO AL BONUS PER I CITTADINI

Il bonus verrà erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenere lo sconto, i cittadini dovranno presentare al venditore una richiesta per acquistare una TV o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine dovranno dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia ISEE che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus. I dati raccolti saranno trattati in conformità alla normativa sulla privacy (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. 196/2003 e s.m.)

Per verificare che una TV o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus è a disposizione dei cittadini una lista di prodotti “idonei”all’indirizzo https://bonustv-decoder.mise.gov.it/prodotti_idonei.

REGISTRAZIONE DEI VENDITORI

I venditori operanti in Italia, compresi quelli del commercio elettronico, che intendono aderire all’iniziativa, devono registrarsi sulla piattaforma telematica resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate, come indicato anche nella Guida all’uso dell’applicazione “Bonus TV” (pdf) che fornisce dettagliate istruzioni sulle procedure da seguire per la vendita dei prodotti che hanno diritto al bonus. I dati raccolti saranno trattati in conformità alla normativa sulla privacy (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. 196/2003 e s.m.)

Una volta effettuata questa registrazione, i venditori potranno, tramite la stessa applicazione, presentare le comunicazioni telematiche per consentire agli utenti finali di beneficiare del contributo.

Per compiere le suddette operazioni è necessario essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate (Fisconline o Entratel) oppure essere in possesso delle credenziali SPID o CNS. In caso di problemi di accesso all’area riservata, è possibile ricorrere all’assistenza raggiungibile dalla pagina di accesso. Le persone fisiche (ad esempio le ditte individuali) accedono all’area riservata direttamente con le proprie credenziali personali. I soggetti diversi dalle persone fisiche quali società, enti, associazioni (di seguito “PNF”), operano nell’area riservata dei servizi telematici dell’Agenzia delle entrate tramite i propri “incaricati”. Tali “incaricati” devono a lorovolta essere in possesso di un’utenza telematica personale (credenziali Fisconline o Entratel) ovvero delle credenziali SPID o CNS.

Per i venditori operanti in Paesi dell’Unione europea diversi dall’Italia è prevista una diversa procedura di adesione all’iniziativa, che sarà disponibile a breve.