Fatture elettroniche dei professionisti: disponibile il servizio di conservazione sul portale dello Stato

Per accedere al proprio archivio di e-fatture trasmesse fin dal 1° gennaio 2019 è necessario aderire al servizio di consultazione entro il prossimo 31 ottobre

Online, sul portale Fatture e corrispettivi, la funzionalità che consente agli operatori Iva di aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle proprie fatture elettroniche reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate. Stessa opportunità anche per i consumatori finali, che possono sottoscrivere l’adesione al servizio nell’area riservata di Fisconline. Per accedere al proprio archivio di e-fatture trasmesse fin dal 1° gennaio 2019 è necessario aderire al servizio di consultazione entro il prossimo 31 ottobre

Occorre aderire entro il 31 ottobre, perché in caso di mancata adesione le fatture elettroniche non saranno più consultabili ed entro il 30 dicembre 2019 l’Agenzia provvederà a cancellare i file xml, in linea con le soluzioni individuate con il Garante privacy (Provvedimento del 21 dicembre 2018).

Cosa succede se si aderisce dopo il 31 ottobre? Saranno visibili solo le fatture emesse/ricevute dal giorno successivo a quando l’adesione è stata effettuata

Chi può vedere le fatture elettroniche sul portale? Le fatture sono consultabili esclusivamente al soggetto che ha effettuato l’adesione.

Cosa succede se si vuole recedere dal servizio? Le fatture emesse/ricevute non saranno più consultabili dal giorno successivo, al quale si è deciso di lasciare il servizio