Una camminata ad Inarzo per raccogliere fondi per l’ospedale in memoria di Samuela

Appuntamento domenica 24 marzo presso il municipio di Inarzo per ricordare una giovane donna e mamma morta di cancro a soli 39 anni e per realizzare il suo desiderio di essere utile agli altri.

Il ricordo di una morte non è solo dolore, ma può diventare stimolo per fare qualcosa di buono. E’ quanto succede a Inarzo. Domenica 24 marzo si vuole ricordare una donna giovane e madre, Samuela Barco Vitello, che è morta di cancro a soli 39 anni. Il suo ricordo si è fatto gesto di solidarietà, servirà a migliorare la vita di altri malati, proprio come lei voleva. Ad Inarzo il paese si è mobilitato ed ha raccolto fondi da destinare all’acquisto di un macchinario che aiuterà i malati come lei. Le esigenze e le sofferenze di chi lotta contro il cancro sono molte, e ogni piccola che può alleviare la sofferenza dei malati è benvenuta. Con il denaro raccolto si è comprato un macchinario utile a visualizzare il sistema venoso ai pazienti, così da agevolare il prelievo del sangue, operazione non semplice per i malati oncologici. La macchina  è, inoltre, in grado di aiutare il personale sanitario ad effettuare in modo veloce ed efficiente un accesso vascolare, dando un importante contributo all’impegno dell’Ospedale nel ridurre i tempi di intervento e di attesa al pronto soccorso.

Il ringraziamento migliore lo ha scritto lei, Samuela, prima di lasciarci. “Negli ultimi quattro anni, tra interventi, terapie e controlli passavo molto tempo presso l’ospedale di Circolo a Varese, -scrive Samuela in una sua lettera – diventato per me la mia seconda casa, dove mi sentivo curata ed assistita nel migliore dei modi. Prima che la malattia si aggravasse avevo espresso il desiderio di donare qualcosa di utile che agevolasse i soggiorni quotidiani ai pazienti oncologici. Nelle mie ricerche ho individuato uno strumento che facilita il prelievo del sangue, operazione semplice ma molto fastidiosa per chi si sottopone alla chemioterapia. Grazie alle vostre donazioni spero di realizzare questo mio desiderio, ossia quello di fare qualcosa di concreto per il prossimo, dando un piccolo aiuto alle persone ammalate che devono lottare ogni giorno contro la sofferenza e la malattia. Un abbraccio a tutte le persone che mi aiuteranno”.

Il programma della giornata:
– Ore 8:30: Apertura iscrizioni alla camminata presso il Municipio di Inarzo.
– Ore 9:30: Santa Messa, presso la Chiesa parrocchiale San Pietro e Paolo di Inarzo.
– Ore 10:30: Partenza della camminata con percorsi di 5 e 10 km, in concomitanza. I bambini che non desiderano partecipare alla camminata possono assistere allo spettacolo teatrale a cura di “Betty Colombo”.
– Dalle 12:30: Streat food, gonfiabili per i bambini e musica dal vivo con la “TSO Rock Party Band”.
– Ore 14:30: Il personale medico dell’Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi terrà un momento informativo di prevenzione al tumore al seno (nel salone parrocchiale di Inarzo).
Quota di partecipazione: 5€ inclusa pettorina di gara (Parcheggi: Piazzale Monterosa).