Un anno di lavoro per giovani neolaureati con la borsa di studio di Regione Lombardia

Il bando scade il prossimo 16 gennaio.

Il Consiglio regionale della Lombardia ha indetto una selezione pubblica per 36 tirocini formativi e di orientamento per l’anno 2019, destinati a neolaureati e finalizzati a promuovere l’acquisizione di conoscenze ed esperienze nell’ambito della pubblica amministrazione, in particolare dell’attività della Regione.

“L’opportunità messa in campo da Regione Lombardia a favore di giovani laureati è sicuramente un’occasione formativa importante -commenta il Sindaco Raffaele Cucchi- Invito, pertanto, i nostri ragazzi a visitare il sito della Regione, ma anche il sito del comune dove abbiamo pubblicato l’avviso, per valutare quest’opportunità di lavoro che diventa anche un’esperienza importante all’interno della pubblica amministrazione.”.

 Ai tirocinanti è assegnata dal Consiglio regionale una borsa di studio dell’importo corrispondente al 60% dello stipendio tabellare iniziale lordo del personale regionale appartenente alla categoria D, pari ad € 14.338,06 annui lordi, corrisposta in quote mensili.

Per i tirocini che si svolgono presso la sede di Bruxelles l’importo della borsa di studio è incrementato del 50% ed è pari a € 21.582,00 annui lordi. Non sono previsti rimborsi spese né alcun altro trattamento economico a qualsiasi titolo, oltre alla borsa di studio.

Il tirocinio non comporta l’insorgere di un rapporto di lavoro con il Consiglio regionale e  non dà luogo a trattamenti né a riconoscimenti ai fini previdenziali. Ogni tirocinio ha una durata di un anno e non è rinnovabile.

Per qualsiasi informazione visitare il sito www.consiglio.regione.lombardia.it