Si sperimenta il welfare aziendale in sei imprese agricole dell’Altomilanese

Sono state coinvolte realtà che per le loro ridotte dimensioni sono spesso escluse dai benefici previsti dalla normativa per gli interventi di welfare aziendale

Sei aziende agricole stanno sperimentando nuove modalità collaborative, attraverso la costituzione di aggregazioni e reti, allo scopo di adottare misure che generino un ritorno positivo per i loro dipendenti. Siamo nell’Altomilanese.

Il progetto è stato realizzato nell’ambito del Piano territoriale di conciliazione di ATS Milano Città Metropolitana (finanziato da Regione Lombardia con la DGR 5969/16) e finalizzato a promuovere iniziative di welfare aziendale e di work-life balance negli ambiti territoriali di Legnano, Rho, Castano Primo, Magenta e Abbiategrasso.

La cosa importante è che in questo progetto sono state coinvolte realtà che per le loro ridotte dimensioni sono spesso escluse dai benefici previsti dalla normativa per gli interventi di welfare aziendale. Nel percorso di crescita si è trattato di tematiche , che nella normalità sono patrimonio esclusivo di grandi aziende. Le sei aziende agricole coinvolte finora sono state protagoniste attive sia predisponendo piani di conciliazione per i propri lavoratori, che come partner dell’alleanza come fornitori di servizi di welfare per le realtà territoriali, stimolando un’azione di scambio e confronto locale.