Agenzia delle entrate: dal nuovo anno si accederà con una unica identità digitale, lo Spid

Sarà il nostro nuovo documento di riconoscimento digitale, lo stesso che abbiamo utilizzato per accedere al 730 pre-compilato.

SPID è il sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica. L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online.

L’Agenzia delle Entrate consentirà l’accesso alla Pubblica amministrazione da parte degli utenti unicamente attraverso lo SPID, il nostro nuovo documento di riconoscimento digitale, lo stesso che abbiamo utilizzato per accedere al 730 pre-compilato.

Entro la fine del 2018 verranno modificate le credenziali Fisconline. Per poter accedere ai servizi proposti dall’Agenzia delle entrate sarà necessario sfruttare lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). A comunicare la novità, che riguarderà le persone fisiche intenzionate a richiedere il PIN Fisconline, è stato Ernesto Maria Ruffini, Direttore uscente dell’Agenzia.

L’obiettivo è quello di rendere maggiormente fruibili i servizi online del Fisco, diffondendo lo SPID e migrando rapidamente verso un sistema pubblico che preveda una completa identità digitale del cittadino. In questo modo si potrà semplificare l’accesso a determinati siti, come indicato nella relazione di fine mandato di Ruffini.

È già possibile oggi avere accesso alle proprie credenziali digitali, ma con lo SPID si crede si possa dare un nuovo e decisivo impulso alla diffusione di queste. Un modo per consentire all’utente d’essere più autonomo, muovendosi liberamente tra Pubblica Amministrazione e sportelli virtuali dell’Agenzia delle Entrate.