Otto aziende e una Bcc raccolgono 113mila euro per rimettere a nuovo le palestre a Varese

Il sindaco di Varese Galimberti: “Grazie a nome della città. Siete la dimostrazione che Varese ha imprenditori lungimiranti che hanno a cuore il proprio territorio”

Sono questi i risultati importanti raggiunti grazie all’adesione da parte del Comune di Varese alla misura dello Sport Bonus. “Grazie a nome della città. Siete la dimostrazione che Varese ha imprenditori lungimiranti che hanno a cuore il proprio territorio”. Così il sindaco Davide Galimberti ha ringraziato questa mattina le imprese e le società che con la loro donazione renderanno possibili i lavori di ristrutturazione nei due impianti sportivi.

Sport bonus è uno strumento fiscale, introdotto con l’ultima legge di stabilità ed esecutivo da luglio, che consente alle imprese che fanno una donazione a sostegno di interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici di beneficiare di un credito di imposta pari al 50% dell’erogazione, con i limiti del tre per mille dei ricavi annui per donazione fino a un massimo di 40.000 euro.

Sono quindi 113 mila gli euro donati in favore di Varese di cui oltre 80 mila euro per la Falaschi e 30 mila euro per la Canottieri. La scelta dell’amministrazione di promuovere lo Sport Bonus ha raccolto dunque l’interesse delle imprese che si sono dimostrate ancora una volta inserite nel nostro tessuto sociale ed economico e hanno dimostrato un forte attaccamento alla città. A livello nazionale sono in totale 50 le aziende, di cui appunto ben nove varesine, che hanno aderito alla prima finestra dello sport bonus. Quindi oltre il 10% del credito di imposta è rimasto nella nostra città ed è andato in favore delle due palestre “Falaschi” e “Canottieri”.

“Lo Sport Bonus è una misura concreta – ha detto il sindaco Galimberti – che consente alle aziende e alla imprese di scegliere come versare una parte delle imposte in favore del territorio dove sono inserite. In questo senso, grazie alla grande generosità dimostrata qui a Varese potranno finalmente iniziare i lavori di sistemazione della palestra “Falaschi” di Valle Olona, utilizzata da centinaia di ragazzi ogni settimana per i campionati giovanili di pallavolo e pallacanestro federali e per diverse manifestazioni sportive”. In concreto, l’intervento alla palestra Falaschi permetterà il rifacimento della pavimentazione e la realizzazione di una nuova rete antincendio e di impianti elettrici speciali, per un importo complessivo di 146 mila euro. I lavori, che inizieranno a gennaio saranno ultimati entro maggio per restituire alla città di Varese uno spazio polivalente.

Sette le imprese che hanno risposto all’appello dell’amministrazione per la riqualificazione della palestra Falaschi: Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, Delcar spa (Audi Zentrum Varese), Dama spa (Paul & shark yachting), Fumagalli s.r.l., Impresa Scavi De Luis srl, AVT (Azienda Varesina Trasporti e Mobilità srl), ARCAS spa. Da segnalare anche che la BCC è la prima Banca del territorio ad utilizzare Sport Bonus e ha contribuito in modo significativo alla riqualificazione della palestra Falaschi”.

La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, intervenuta alla presentazione dell’iniziativa, con il presidente Roberto Scazzosi e il responsabile dell’area Mercato Massimo Tufano, come ribadito dal sindaco “è stata l’unica banca che ha risposto positivamente alla misura introdotta dall’ultima legge di stabilità. Una testimonianza di vicinanza e di sensibilità”. Una testimonianza che prosegue nel solco «di un modo diverso di essere istituto di credito”, ha osservato il presidente Scazzosi. “Siamo banca del territorio e vogliamo operare con il territorio con l’unico obiettivo di farlo crescere e di poter crescere con lui”.

Altre due imprese si sono impegnate per un totale di 30.000 euro per la palestra Canottieri e sono la GHP srl e la Brunello Spa.

Intanto la misura dello Sport Bonus ha aperto una seconda finestra e sarà quindi possibile trovare ancora generosi sostenitori per altri progetti per i ragazzi e lo sport di Varese. La scadenza delle adesioni è per il 23 ottobre 2018.